counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Abbandono della pratica sportiva giovanile, Mangialardi: "La Regione non aiuta le famiglie e le società"

1' di lettura
190

"Quotidianamente ci giungono segnalazioni da famiglie costrette a fare i conti con il problema dell'abbandono della pratica sportiva di tanti giovani. Un dramma che si sta consumando nell'indifferenza della giunta Acquaroli, evidentemente non incline a vedere nell'attività fisica dei nostri ragazzi un momento di crescita fondamentale per la loro formazione".

A dirlo è il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi. "Lo scorso gennaio - ricorda Mangialardi - insieme ai consiglieri del Partito Democratico, avevo presentato una mozione affinché la Regione Marche sostenesse le famiglie e le società sportive nell'esecuzione dei tamponi per favorire la ripresa dell'attività agonistica. Una proposta diventata ancora più attuale oggi, dopo l'introduzione del green pass, ma lasciata cadere nel vuoto dall'assessore Saltamartini, e dalla maggioranza che lo sostiene, con la solita supponenza di chi non sa come affrontare i problemi, ma non si lascia aiutare da chi ha idee".

"Lo sport - conclude il capogruppo dem - è benessere psico-fisico, è socialità, è apprendimento di valori come amicizia, lealtà e spirito di sacrificio che vanno oltre la competizione agonistica. Lo definirei un diritto sociale, quasi come quello allo studio, che le istituzioni, a partire dalla Regione, dovrebbero fare di tutto per garantirlo ai giovani. Dovrebbero, appunto. Invece da parte della Regione Marche constatiamo da mesi solo un ostinato disinteresse. Noi continueremo a portare in consiglio regionale proposte volte a sostenere questo diritto con l'obiettivo di abbattere le sbarre di quella gabbia di indifferenza dentro cui la giunta regionale a rinchiuso lo sport giovanile".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2021 alle 17:31 sul giornale del 04 ottobre 2021 - 190 letture