counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > LAVORO
comunicato stampa

Ciccioli (FdI): “Mangialardi non faccia propaganda politica sulla pelle dei lavoratori Elica”

2' di lettura
172

“Secondo la Statistica prima o poi anche Mangialardi riuscirà a dichiarare qualcosa di interessante, attendiamo fiduciosi, anche se toccherà ancora attendere qualche settimana visto che sulla mozione presentata da FdI sulla vertenza Elica, continua nella sua scellerata propaganda politica sulla pelle dei lavoratori".

Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, in risposta alle esternazioni del capogruppo del Partito Democratico sulla vertenza Elica.

"Nascondere la testa sotto la sabbia, a mo' di struzzo, certamente non gli fa onore. Ma tant'è. Non riconoscere, come invece hanno più volte dichiarato sia i sindacati che l'azienda, il ruolo di mediatore assunto dal presidente Francesco Acquaroli, è semplicemente ridicolo. E lo voglio ribadire non per strumentalizzazione politica, come invece si evince dalle dichiarazioni di Mangialardi, ma per amor di verità. Il Presidente della Regione Marche è riuscito a far sedere attorno a uno stesso tavolo le parti che, esattamente sei mesi fa, avevano smesso di parlarsi. Grazie a incontri separati, Acquaroli ha smussato gli angoli ed ha aperto una strada al dialogo che, a oggi, ha già portato al salvataggio di 145 posti di lavoro. E pensare che dal PD si è accusata la Giunta, fin dall'inizio della vertenza, di essere di parte. E infatti è di parte: la parte della salvaguardia del lavoro nei nostri territori e il conseguente mantenimento dei posti di lavoro. Il fattore tempo è vitale per ottenere che anche gli altri 250 posti di lavoro possano essere salvati. Questo è l'obiettivo di FdI e per il quale si è deciso di presentare la mozione: dare un mandato ancora più forte, per questo auspichiamo un voto unanime, alla Giunta in vista del prossimo incontro.

Purtroppo, si è appena avuta notizia che il tavolo al Mise è stato nuovamente aggiornato, con riunione in presenza, al prossimo 19 ottobre. Non ci fa piacere, anche se riusciremo a discutere la mozione prima di questa data, ma non ci sembra un bel segnale. A differenza di Mangialardi, come avvenuto in questi sei mesi, i nostri rappresentanti dell'Esecutivo sapranno proseguire nella morale suasion nei confronti di Elica e del Mise affinché si trovi il migliore accordo possibile per i lavoratori e le loro famiglie. In ultimo, invito Mangialardi - conclude il capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli - a votare la mozione martedì prossimo dimostrando che ha imparato che sui temi del lavoro non esistono bandiere di parte e, finalmente, confermare una delle fondamentali Leggi della Statistica".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2021 alle 15:42 sul giornale del 01 ottobre 2021 - 172 letture


Carlo Ciccioli