counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Fermo: Vanity Fair ama le Marche! Un nuovo articolo sulla nostra arte

2' di lettura
258

Un nuovo articolo sull'arte: Lorenzo Lotto e Carlo e Vittore Crivelli, sono loro che hanno catturato l'attenzione della Redazione Viaggi di Vanity Fair. Le Marche affascinano sempre di più.

È stato pubblicato ieri, 27 settembre, un articolo della Redazione Viaggi di Vanity Fair che consiglia di trascorrere un weekend autunnale nelle Marche.

È uno dei più bei piaceri dell’autunno passeggiare in mezzo all’arte, spalancando gli occhi di fronte a grandi opere, in città piene di meraviglie. Per questo le Marche sono sempre foriere di sorprese: una regione dalla grande storia, in cui sono nati artisti celebri e che con la sua grazia ne ha ispirati molti altri”. Inizia così l’articolo dedicato agli artisti marchigiani, soprattutto Lorenzo Lotto e i fratelli Carlo e Vittore Crivelli, pittori del ‘400 e ‘500 che hanno donato alle Marche i loro capolavori.

Ed ecco che il tour fa tappa ad Ancona, Cingoli, Macerata, Loreto, Urbino e molte altre città e paesi che conservano gelosamente questi tesori. Per quanto riguarda la nostra provincia, nell’articolo appare Massa Fermana, dove è possibile visitare un Polittico di Carlo Crivelli, opera che fa notare le influenze di Donatello e dello Squarcione. Anche il Polo Museale di San Francesco a Montefiore dell’Aso è citato nell’articolo per la pala dell’altare della chiesa, un prezioso polittico sempre di Carlo Crivelli.

Quest’ultimo, però, operò maggiormente nell’ascolano, invece è suo fratello Vittore l’orgoglio del fermano. La tavola nella chiesa di San Fortunato di Falerone è la sua prima opera in territorio marchigiano documentata, le altre si trovano a Sarnano, Massignano, Avignone e nei polittici di Cupra Marittima e di Monsampietro Morico. I documenti di quel tempo designano Vittore Crivelli come “habitator Firmi”, ovvero abitante di Fermo, e infatti realizzò molte opere d’arte per le chiese della città, che però andarono disperse. Il pittore di origini venete morì proprio a Fermo tra il 1501 e il 1502.

L’articolo di Vanity Fair si intitola “Weekend d’autunno: la meraviglia dell’arte nelle Marche” e potete leggerlo al sito https://www.vanityfair.it/viaggi-traveller/weekend/2021/09/27/weekend-dautunno-la-meraviglia-dellarte-nelle-marche

Ancora una volta, Vanity Fair ha apprezzato il nostro territorio, che non è solo ricco di paesaggi mozzafiato, ma è anche uno scrigno di arte e storia.





Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2021 alle 09:36 sul giornale del 30 settembre 2021 - 258 letture