Scuole del Piceno, in arrivo nuovi 22 interventi post sisma. Castelli: "Fondi per oltre 46 milioni, ripartiamo dal nostro futuro"

guido castelli 3' di lettura 23/09/2021 -

Un’azione massiccia sulle scuole del Piceno. Che tradotta in numeri rende bene l’idea del volume di investimento: oltre 46 milioni di euro per 22 nuovi interventi e, al tempo stesso, un incremento dei fondi per ben 19 edifici che erano già stati finanziati ma che dopo la ricognizione della Regione avranno un adeguamento.

Il passo decisivo è dunque lì per compiersi. Domani venerdì 24 settembre, infatti, il Nuovo Programma di Edilizia Scolastica e il Piano di rifinanziamento degli interventi di Edilizia Scolastica finiranno sul tavolo del Comitato Istituzionale del cratere sismico, convocato proprio dalla Regione in quel di Macerata.

Sul piatto, come detto, un passaggio nodale per la ripartenza dell’edilizia scolastica dei territori marchigiani toccati dal terremoto del 2016, in primis anche per quelli del Piceno, dove le scosse hanno causato problemi a molti istituti.

«Dopo la ricostruzione privata adesso diamo la spinta decisiva anche alla pubblica -spiega l’assessore regionale alla Ricostruzione Guido Castelli-. Lo facciamo partendo dalla parte nodale, cioè quella relativa alle scuole, che rappresentano il futuro non solo dei nostri figli, ma della nostra società. C’è stata grande collaborazione con sindaci, presidenti di Provincia e ovviamente con la struttura commissariale per giungere a questi ottimi risultati. I piani che verranno approvati domani ribadiscono l’importanza che riveste la scuola nella nostra azione amministrativa: siamo riusciti infatti a inserire 22 nuovi interventi in situazioni che erano rimaste fuori dai primi stanziamenti e ad aumentare i fondi per i progetti già finanziati le cui risorse erano però ritenute insufficienti».

Ecco di seguito la lista degli interventi di edilizia scolastica relativi al Piceno inseriti nel Nuovo Programma di Edilizia Scolastica.

Ascoli: asilo nido “Lo Scarabocchio” (1.500.000 euro), scuola “Falcone e Borsellino” (1.600.000 euro), Scuola di Architettura e Design “Vittoria” (sede Lungo Castellano, 3.097.000 euro), Facoltà Conservazione Beni Culturali (1.910.000 euro), Scuola di Architettura e Design “Vittoria” (sede Convento dell'Annunziata, 2.384.500 euro), Liceo Scientifico Statale "Orsini" (3.500.000 euro), Itis “Mazzocchi” (1.029.000 euro), Ita “Ulpiani” (4.768.000 euro), Iti “Fermi” (3.200.000 euro).

San Benedetto: Ipsia “Guastaferro” (2.431.800 euro), Itc “Capriotti” (4.000.000 euro), Liceo scientifico “Leopardi” (1.125.000 euro).

Grottammare: Itcg “Fazzini” (2.510.000 euro).

Spinetoli: Scuola media “Giovanni XXIII” (2.748.870 euro).

Monsampolo del Tronto: Scuola elementare in frazione (400.000 euro), Scuola media “Don Mignini” (150.000 euro), Scuola dell’infanzia via Cavour (1.500.000 euro).

Castel di Lama: Scuola elementare capoluogo (1.630.000 euro), Scuola media “Mattei” (4.455.000 euro e 606.500 per la palestra), Scuola materna via Carrafo (1.680.000 euro).

Totale: 46.225.670 euro

Oltre a questi nuovi stanziamenti, il Piano di rifinanziamento degli interventi di Edilizia Scolastica prevede l’adeguamento di 19 interventi che non avevano avuto la copertura economica sufficiente a garantire l’importo di spesa totale.

Quindi, arriveranno cospicue integrazioni finanziarie che riguarderanno le scuole ubicate nei comuni di Acquasanta Terme, Ascoli, Castel di Lama, Comunanza, Cupra Marittima, Folignano, Force, Monsampolo del Tronto, Montemonaco, Spinetoli, Venarotta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2021 alle 16:27 sul giornale del 24 settembre 2021 - 207 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, sindaco, guido castelli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckMz