I Carabinieri delle Marche chiedono tamponi antiCovid gratis

carabinieri 1' di lettura 23/09/2021 - Questa Associazione professionale a carattere sindacale, vista la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del 21.09.2021 del Decreto Legge nr. 127/2021, che dispone l’obbligatorietà del green pass per accedere nei luoghi di lavoro, a far data dal 15 ottobre p.v., al fine di evitare discriminazioni e consentire a tutti di poter svolgere regolarmente i propri compiti, anche di coloro che con propria coscienza e responsabilità hanno deciso di non vaccinarsi, ha richiesto al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di valutare la possibilità di effettuare i tamponi “rapidi e salivari” in forma gratuita per tutto il personale non vaccinato, coinvolgendo opportunamente l’Infermeria Presidiaria del Comando Legione Carabinieri “Marche”.

Nell’occasione è stata altresì richiesta l’estensione della polizza sanitaria collettiva, già stipulata dal F.A.P.P. (Fondo Assistenza, Previdenza e Premi per il Personale dell’Arma dei Carabinieri) con la Compagnia di Assicurazione “Unisalute S.p.A.” del Gruppo Unipol, che tutela i Carabinieri in servizio risultati positivi al Covid-19, anche per gli eventuali danni derivanti dalla somministrazione del vaccino.

Così ha tenuto a precisare in una nota il Segretario Generale Regionale Paolo Petracca, manifestando forte preoccupazione sul delicato argomento che vede coinvolti diritti Costituzionali che necessariamente devono essere garantiti.


da Segreteria Regionale UNARMA Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2021 alle 16:38 sul giornale del 24 settembre 2021 - 482 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckMJ





logoEV
logoEV