counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Prevenzione in sofferenza causa Covid, M5S sollecita l’intervento della Regione

1' di lettura
172

Segnano il passo secondo Cgil Marche, a causa della pandemia, le attività di prevenzione e cura, in particolare in ambito oncologico e cardio-circolatorio.

«Una situazione preoccupante – afferma Marta Ruggeri, capogruppo in consiglio regionale di M5S – e di conseguenza l’amministrazione regionale deve chiarire subito se si stia attivando per recuperare in modo tempestivo i livelli ordinari di operatività nelle strutture sia sanitarie regionali pubbliche sia private accreditate».

L’interrogazione a risposta immediata del Movimento 5 Stelle, prende dunque spunto da uno studio di Cgil Marche, riepilogato nei suoi dati salienti. «La risposta alla pandemia – prosegue la capogruppo pentastellata – ha assorbito tanta parte di energie, risorse e tempo, di conseguenza chi non si vaccina, pensando di esercitare un proprio diritto, comprime il diritto altrui alla salute».

Conclude Ruggeri: «Le conseguenze del Covid-19 sul sistema sociosanitario hanno provocato rinvio e annullamento di esami, visite, prestazioni specialistiche, interventi chirurgici e ricoveri. Forti disagi, insomma, e sicure ripercussioni sulla salute dei cittadini, che saranno valutabili soltanto fra qualche tempo, quando i problemi cominceranno a manifestarsi nella loro ampiezza. Chi non si vaccina aggrava ulteriormente, in misura insostenibile, una situazione già in precedenza minata da lunghe liste di attesa. Mi associo all’appello del presidente Sergio Mattarella: indispensabile è che ognuno di noi adotti comportamenti responsabili e altruisti».



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2021 alle 18:07 sul giornale del 10 settembre 2021 - 172 letture