counter

Civitanova: Il boom del cicloturismo sotto la lente d'ingrandimento, torna il Civitanova Bike Festival

4' di lettura 02/09/2021 - Terza edizione in arrivo per il Civitanova Bike Festival, pronto ad aprire le porte nella mattinata di venerdì (taglio del nastro alle ore 10.30 al Varco sul mare) e che andrà avanti fino a domenica. Una tre giorni utile a fare il punto sul mondo del bike ad ampio respiro con incontri, laboratori e pedalate per approfondire tutto ciò che gira intorno alle due ruote.

A firmare l’organizzazione è ancora il tandem composto da Mauro Fumagalli e Stefano Marchegiani con l’associazione Marchebikelife e il sostegno importante del Comune. Un’occasione imperdibile sia per gli appassionati che per coloro che vogliono investire nel cicloturismo, un settore in crescita esponenziale negli ultimi anni. «La nostra creatura – come la chiama Fumagalli – si è posta l’obiettivo di diventare sempre di più un punto di riferimento per le Marche e anche il Centro Italia per la promozione del mondo del bike. I primi due giorni saranno principalmente concentrati sul confronto tra esperienze, progetti e laboratori con tante personalità importanti, mentre domenica chiuderemo con una bella pedalata in compagnia lungo la rete ciclabile cittadina, coinvolgendo anche le realtà dei paesi limitrofi».

Tra gli ospiti, domani mattina ci sarà anche l’assessore regionale al bilancio Guido Castelli, con al fianco il presidente nazionale di Fiab Alessandro Tursi, ma non mancheranno sindaci, amministratori e tecnici provenienti anche da fuori regione, tutti a confronto nella location della palazzina sud del Lido Cluana. Senza dimenticare due chicche in programma per il pomeriggio di sabato: lo spettacolo teatrale di Federica Molteni “Alfonsina Strada – Una corsa per l’emancipazione” e il Bike Shopping Tour, un giro in bici tra i negozi del centro, che allestiranno le loro vetrine a tema ciclistico.

«Potevamo fare una classica fiera, ma invece abbiamo deciso nel tempo di dare un taglio molto tecnico a questo evento, per aiutare coloro che vogliono entrare nel mondo del cicloturismo gli strumenti adatti per farlo – aggiunte Marchegiani – noi cerchiamo di trasmettere la nostra esperienza di anni in questo settore, la mia più nel fuori strada, quella di Mauro sull’asfalto. Perché andare in bici con gli amici non significa fare cicloturismo».

Ad affiancare il duo ci sarà ancora l’architetto Ruben Baiocco, che nella giornata di sabato presenterà il biciplan per la città di Civitanova, lo strumento urbanistico per programmare l’evoluzione della città in ottica bike. «Le Marche sono una realtà emergente su questo fronte, ma c’è grande fermento sia da parte delle amministrazioni pubbliche che dei privati – conferma Baiocco, ricercatore civitanovese al lavoro all’Università Iuav di Venezia – serve una collaborazione tra i vari attori per incanalare questa spinta positiva. Qui a Civitanova si è investito molto in questa direzione, ormai la città può paragonarsi ai grandi casi di studio italiani come Pesaro».

La Bandiera gialla ricevuta dalla città, unica in provincia, è stato il riconoscimento per l’impegno su questo fronte, ma di lavori in corso ce ne sono ancora parecchi. Il punto lo ha voluto fare il sindaco Fabrizio Ciarapica, partendo dall’opera principale: il ponte ciclopedonale sul Chienti. «L’iter è portato avanti dalla Regione, ma sappiamo che entro l’anno i lavori devono partire pena il rischio di perdere il finanziamento ricevuto – spiega il primo cittadino – per quanto riguarda la ciclovia lungo il Chienti, il progetto è pronto ed è stato sottoscritto da tutti i Comuni interessati, ora lo abbiamo inviato in Regione per cercare di intercettare qualche contributo economico per la realizzazione vera e propria. All’orizzonte poi c’è il completamento del percorso ciclabile sul lungomare nord e poi l’idea di una “stazione di scambio” all’ex mattatoio, che si presta molto bene al progetto ma sul quale si dovrà necessariamente approfondire».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2021 alle 16:16 sul giornale del 03 settembre 2021 - 216 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/chmB





logoEV
logoEV
qrcode