counter

Fano: Rubano un calice in chiesa in pieno giorno: scatta la colletta. Sacrestia ora chiusa a chiave

1' di lettura 30/08/2021 - Non c’è pace neppure dove la pace dovrebbe regnare sovrana. Neppure in chiesa, per intenderci. A dimostrarlo è l’ignobile fatto avvenuto nei giorni scorsi, quando è stato rubato un calice. E in pieno giorno.

È successo nella chiesa di Santa Maria Nuova a Fano. Prima si è preferito mantenere il silenzio su quanto accaduto, ma poi padre Giancarlo Mandorlini - nel fine settimana - ha voluto rendere pubblico il fattaccio durante una funzione religiosa.

L’oggetto rubato non ha affatto un valore ingente. Si tratta di un calice utilizzato per la celebrazione eucaristica. Il suo valore è dunque più spirituale che altro. Lo sanno bene i fedeli della chiesa, che hanno subito acceso la macchina della solidarietà. Un gesto semplice ma significativo: una colletta, grazie alla quale il calice è già stato riacquistato.

Nella speranza che il ladro si penta, un provvedimento è già stato – purtroppo – preso. Fino a ora la sacrestia era infatti rimasta sempre aperta al pubblico. Da oggi sarà invece chiusa a chiave.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 30-08-2021 alle 13:00 sul giornale del 31 agosto 2021 - 637 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiesa, furti, fano, chiesa di santa maria nuova, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cgSi





logoEV
logoEV