counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Mogliano, in fumo un ettaro di bosco: individuato in un uomo di 63 anni il responsabile

1' di lettura
377

Stava bruciando residui vegetali nella corte della sua abitazione, ma le fiamme sono sfuggite al suo controllo fino a bruciare quasi un ettaro di bosco.

E' un uomo di 63 anni il responsabile dell'incendio del 14 luglio scorso a Mogliano che ha interessato quasi cinque ettari di terreno, distruggendone uno di bosco. Il rogo si era sviluppato in contrada Fanarda e le fiamme avevano messo in serio pericolo anche un allevamento di ovini.

I Carabinieri Forestali delle Stazioni di Macerata e Fiuminata, attraverso l’utilizzo di immagini satellitari e mediante l’applicazione del Metodo delle Evidenze Fisiche (M.E.F.), sono riusciti ad individuare in modo certo il punto di innesco delle fiamme e, conseguentemente, a risalire all’autore dell’incendio, grazie anche allo studio delle tracce e dei segni che la propagazione del fuoco lascia sulla vegetazione e sul terreno.

Il responsabile dell’incendio, un uomo di 63 anni, tenendo un comportamento negligente e imprudente, stava bruciando residui vegetali nella corte della propria abitazione, ma le alte temperature e il vento hanno favorito l’espandersi delle fiamme che si sono propagate al limitrofo campo di stoppie e da lì al bosco e alle proprietà vicine. L'uomo è stato denunciato dai Carabinieri Forestali alla competente Autorità Giudiziaria in stato di libertà per il reato di incendio boschivo colposo. Rischia da 1 a 5 anni di reclusione.



Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2021 alle 17:09 sul giornale del 14 agosto 2021 - 377 letture