Pensionati di Cgil Cisl Uil lanciano un appello: "Basta con l'isolamento forzato di anziani e disabili nelle strutture"

CGIL - CISL - UIL 1' di lettura 04/08/2021 - 45 minuti al giorno possono restituire la dignità e la gioia di vivere ai tanti anziani e disabili che in questo lunghissimo anno e mezzo dall’esplosione dell’emergenza Covid hanno dovuto subire l’isolamento forzato nelle strutture.

La Circolare del Ministero della Salute emessa lunedì 2 agosto scorso, risponde ai ripetuti solleciti fatti dai Sindacati dei pensionati, e richiama l’attenzione sull’opportunità di assicurare l'accesso alle strutture residenziali per anziani e disabili da parte dei familiari degli ospiti, purché muniti delle certificazioni verdi COVID-19. L'accesso va garantito tutti i giorni della settimana (anche festivi), e la visita deve potersi svolgere in un tempo congruo al bisogno di assistenza, di durata possibilmente sino a 45 minuti.

SPI FNP e UILP Marche, attraverso i Segretari generali Elio Cerri, Dino Ottaviani e Marina Marozzi, lanciano un appello alla Regione, all'ASUR e agli Enti gestori. "Per anziani e disabili ospiti nelle strutture residenziali è stato un anno difficilissimo. Le persone più fragili si sono sentite sole, spesso smarrite in una situazione di incertezza e confusione, soffrendo il prolungato isolamento legato alle norme anti Covid. Nelle Marche troppe strutture non consentono ancora le visite dei familiari. La Circolare ministeriale apre uno spiraglio e un barlume di speranza, a condizione che ne venga data a applicazione immediata, piena ed omogenea su tutto il territorio regionale".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2021 alle 10:36 sul giornale del 05 agosto 2021 - 139 letture

In questo articolo si parla di lavoro, sindacati, cgil, cisl, marche, uil, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdqe





logoEV
logoEV