Recanati: Recanati: uno abbatte il semaforo, l'altro danneggia un'auto in sosta, la Polizia locale li inchioda grazie alla videosorveglianza

videosorveglianza 2' di lettura 28/07/2021 - In meno di 10 giorni la Polizia locale recanatese ha rintracciato due automobilisti che, dopo aver procurato danni, non se ne erano assunti la responsabilità.

Il primo incidente risale alle ore 3 di sabato scorso, quando un’utilitaria si schiantava su un palo dell’impianto semaforico delle Grazie. Inchiodato dalle telecamere di videosorveglianza un 36enne residente in un Comune confinante che aveva fermato la sua corsa contro il palo della lanterna semaforica sul lato destro direzione Macerata della Statale 77. Visionando le telecamere è stato rintracciato un carro attrezzi transitato in loco, il cui conducente, invitato a collaborare, ha fornito i dati in propria conoscenza. Il 36enne, invitato a comparire presso il Comando, ha dichiarato di non essersi avveduto del danno al semaforo, che invece presenta un guasto rilevante al punto che si dovrà intervenire su tutto l’impianto.

Domenica scorsa, invece, intorno alle 15 un’autovettura in sosta in via Passero solitario è stata fortemente urtata da un’auto che ha poi proseguito la sua corsa senza lasciare alcuna indicazione. Dopo la visione delle telecamere, la Polizia locale ha posto attenzione su una autovettura che era transitata nella zona e con orari compatibili con il sinistro, auto che non risultava assicurata. Da successive indagini, concluse martedì sera, si è risaliti al proprietario di un’Alfa Romeo, un anziano di Recanati, aveva riportato danni compatibili con quelli dell’auto in sosta. Gli agenti hanno contestato all’anziano la guida senza assicurazione e il mancato passaggio di proprietà dell’Alfa. Anche in questo caso il conducente, con la patente in regola, asseriva di non aver sentito alcun rumore che potesse fargli intendere di aver danneggiato qualcosa.

Negli ultimi tempi, oltre ad un aumento esponenziale dei sinistri rilevati, la Polizia locale ha contribuito a rintracciare in cinque casi i conducenti che si davano alla fuga senza assumersi alcuna responsabilità anche a posteriori.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2021 alle 18:18 sul giornale del 29 luglio 2021 - 181 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sicurezza, videosorveglianza, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ccvV





logoEV
logoEV