Modifiche all'edilizia ospedaliera, via libera dalla Commissione Sanità

sanità| 1' di lettura 26/07/2021 - Riorganizzazione e riqualificazione della rete ospedaliera marchigiana attraverso il superamento del modello di accentramento, basato sulla realizzazione dell’ospedale unico provinciale o di area vasta, per favorire il principio di adeguamento delle strutture, dell’assistenza e dei posti letto.

Un adeguamento che sia inserito in una logica di rete ospedaliera integrata, concertato con i territori e seguendo le nuove indicazioni contenute nel PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza). Sono questi i capisaldi dell’approvazione a maggioranza, da parte della Commissione Sanità (presieduta da Elena Leonardi, FdI, Vice Simona Lupini, M5S) della proposta di atto amministrativo n.17 che concerne le modifiche alle scelte di edilizia ospedaliera contenute nel Piano sociosanitario 2020/2022.

Con il provvedimento, che di fatto rappresenta il primo intervento sul più complessivo riesame del Piano sociosanitario, si ridisegna la logica della realizzazione dei nuovi ospedali di Pesaro, Macerata e San Benedetto del Tronto non più come ospedali unici. Per i nuovi ospedali in più avanzato stato di realizzazione (Nuovo ospedale Salesi di Ancona, Ospedale INRCA Ancona-Osimo e Ospedale di Fermo) si conferma, sempre all’interno del provvedimento, l’intenzione di procedere in tempi rapidi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2021 alle 15:34 sul giornale del 27 luglio 2021 - 204 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cb9M