counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Fano: Sanità, Acquaroli replica a Seri: "Massima disponibilità, a breve un incontro"

2' di lettura
181

francesco acquaroli|

Botta e risposta tra il sindaco di Fano Massimo Seri e la giunta regionale. Da un lato una conferenza stampa - dai toni garbati ma comunque accesi - del primo cittadino fanese, che ha accusato l'attuale amministrazione della Regione Marche di star prospettando, per l'ospedale Santa Croce di Fano un ruolo marginale e sbilanciato, se paragonato a quello del San Salvatore di Pesaro (prevedendo anche scenari funerei per lo stesso nosocomio fanese). A dargli manforte anche Mirco Pagnetti, segretario del Psi di Fano. Dall’altro lato la pronta replica di Mirco Carloni e Luca Serfilippi, ma anche dello stesso presidente delle Marche Francesco Acquaroli.

"In riferimento a quanto affermato dal sindaco di Fano - si legge in una nota del governatore -, la segreteria del presidente Acquaroli chiarisce che non è mai pervenuta agli uffici alcuna richiesta formale di incontro. Il sindaco ha cercato in via informale, in due occasioni, di contattare il presidente. Un giorno chiamando il telefono fisso in segreteria, chiedendo di parlare con il presidente, che si trovava fuori per un impegno, e inviando poi un unico messaggio sul telefono cellulare privato dello stesso governatore da un numero che non era salvato in rubrica e quindi non riconoscibile".

La nota della presidenza, soprattutto, apre a scenari di dialogo che dovrebbero concretizzarsi nell'immediato futuro. "Ci siamo subito attivati nei confronti del sindaco Seri - si legge nel comunicato -, e a breve si svolgerà l'incontro con la massima disponibilità da parte di questa amministrazione regionale. Si precisa in ogni caso che la comunicazione tra istituzioni dovrebbe avvenire sempre in via formale e attraverso i canali istituzionali".

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano


francesco acquaroli|

Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2021 alle 21:48 sul giornale del 15 luglio 2021 - 181 letture