Anci Marche scrive ai parlamentari marchigiani. Mancinelli: “Troppe difficoltà per la scadenza del 30 giugno. Occorre una proroga”

1' di lettura 23/06/2021 - Anche Anci Marche si unisce all’appello di chiedere una proroga rispetto alla scadenza del 30 giugno per deliberare i provvedimenti comunali relativi alla Tari e alla tariffa rispettiva già proposta dal Presidente dell’Anci Decaro.

La Presidente Valeria Mancinelli ha inviato una lettera ai parlamentari eletti nelle Marche chiedendo di sostenere la posizione di Anci contenuta in un emendamento proposto dall’Associazione dei Comuni al decreto “Sostegni Bis” e chiedendo il rinvio dei termini di almeno 30 giorni.

«La fase pandemica – ha scritto la Presidente Mancinelli rivolgendosi a Deputati e Senatori – il nuovo e complesso metodo di calcolo Arera, le discutibili novità previste dal decreto n.116/2020, le assegnazioni per le agevolazioni in favore delle attività economiche previste dall’art. 6 del “Sostegni Bis” non ancora comunicate ufficialmente impedendo l’accertamento dell’entrata nei bilanci comunali, sono le motivazioni che determinano l’impossibilità di procedere con deliberazioni che non siano a rischio di invalidità».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2021 alle 11:58 sul giornale del 24 giugno 2021 - 138 letture

In questo articolo si parla di attualità, Anci Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8k3





logoEV
logoEV