Mondavio: iniziati i lavori sul torrente Rio Maggio. Aguzzi: "Per rimuovere criticità e danni della piena del 2015"

1' di lettura 22/06/2021 - Sono iniziati (martedì) i lavori di manutenzione e rispristino idraulico del torrente Rio Maggio, in località Pianaccio di Mondavio. L’intervento prevede il rifacimento delle “briglie”, per un importo complessivo di 260 mila euro, finanziato dalla Protezione Civile nazionale con i fondi per le calamità naturali.

Sarà eseguito dalla ditta Scavi e Condotte di Apiro e terminerà l’11 settembre 2021. Il progetto è stato realizzato dalla Regione (PF Tutela del territorio di Pesaro e Urbino).

“Interveniamo per rimuovere le criticità idrauliche e idrogeologiche del Rio Maggio, affluente del Cesano, a seguito della piena eccezionale del marzo 2015 che ha causato danni alle infrastrutture idrauliche all’epoca presenti, con fenomeni di erosione che hanno interessato l’alveo fino al viadotto La Cirenaica, lungo la Provinciale 424 – spiega l’assessore alla Difesa del suolo Stefano Aguzzi – Un intervento necessario per ripristinare le condizioni di sicurezza, dal momento che il viadotto ha iniziato a mostrare uno scalzamento delle pile, da contrastare riducendo l’azione erosiva prodotta dal corso d’acqua”.

Il progetto prevede la realizzazione di una serie di interventi. Oltre al ripristino della sezione idraulica di deflusso, verranno realizzate opere di protezione del fondo, il rifacimento della briglia crollata con un nuovo manufatto in cemento armato, una contro briglia per contenere l’azione erosiva e opere di protezione della sponda sinistra. Saranno anche rimossi i residui di vecchi manufatti demoliti nel 2019 e rimasti nel letto del fiume, insieme ai rifiuti rinvenuti nel corso degli scavi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2021 alle 15:23 sul giornale del 23 giugno 2021 - 153 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8cx





logoEV
logoEV