Incidenti stradali, ANPAS e Polizia di Stato: "Soccorrere di meno e prevenire di più"

ANPAS 3' di lettura 22/06/2021 - Soccorrere di meno e prevenire di più. Questo è il messaggio importante che i volontari ANPAS, insieme alla Polizia di Stato, hanno rivolto alla piazza di Senigallia durante la tappa marchigiana del tour "Guida per bene".

L'iniziativa sta percorrendo l'Italia dalla Sicilia alla Valle D’Aosta per promuovere la sicurezza stradale con il progetto “Buona strada”, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali. “Nonostante il tour abbia toccato la nostra regione in una sola città e solo per una giornata, la risposta è stata incoraggiante” afferma Andrea Sbaffo, Presidente di ANPAS Marche. “Molte le persone che si sono lasciate trascinare da questa iniziativa che per la prima volta ha visto coinvolti anche i volontari ANPAS attraverso percorsi esperienziali, simulazioni di impatto (crash test) e simulazioni di ribaltamento”. ANPAS Marche per l’evento era presente con 6 Moltiplicatori - cioè i volontari appositamente formati per questo progetto che si occupano del contatto con la cittadinanza – e circa 20 volontari dedicati alla logistica ed all’assistenza sanitaria.

Nello stand della Polizia di Stato, partner di progetto, il Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Ancona Primo Dirigente Francesco Cipriano, accompagnato dal proprio personale formato per la comunicazione/divulgazione e messo a disposizione dei cittadini interessati agli aspetti operativi dell’attività di prevenzione: “Eventi come questi, - ha affermato Francesco Cipriano- convincono che la prevenzione dell’incidentalità stradale passa attraverso l’informazione e il coinvolgimento della cittadinanza sui rischi legati all’utilizzo improprio dei veicoli e che tale sforzo diventa oltremodo efficace se si avvale di ogni possibile sinergia con Enti e Organizzazioni che condividono obiettivi e strategie”. Dalla guida in stato di ebrezza alla distrazione, sono tanti i comportamenti scorretti e pericolosi assunti da chi è in strada in auto, moto, in bicicletta o a piedi. Con "GUIDAXBENE" i volontari delle Pubbliche Assistenze ANPAS, (Croci Gialle, Verdi, Bianche, Azzurre e Pubbliche Assistenze AVIS), promuovono i comportamenti virtuosi in strada. Un percorso condiviso.

Per la realizzazione del progetto ANPAS si è avvalsa del prezioso contributo di un pool di collaboratori: ACI (Automobile Club D’Italia), AIASF (Associazione italiana assistenti sociali), Ordine Assistenti sociali Calabria, Ordine Assistenti Sociali Sardegna, Società della Salute area pratese, Università Verde Bologna/Associazione Antartide, Coordinamento Toscano Gruppi Auto Aiuto, Associazione Cerchio Blu (in soccorso dell’emergenza), i comitati regionali ANPAS Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle D’Aosta, Veneto, Croce Bianca di Bolzano, Croce Bianca di Tesero (TN). Guida per bene è un intervento realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2018 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art.72 del decreto legislativo n.117/2017 e con il patrocinio del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2021 alle 17:35 sul giornale del 23 giugno 2021 - 127 letture

In questo articolo si parla di attualità, anpas, marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8dY





logoEV