Civitanova: Dal ritorno di Popsophia ai Motor Days, un evento al giorno nel cartellone estivo civitanovese

4' di lettura 17/06/2021 - 28 giugno, 6 e 22 luglio, 6 e 31 agosto. Sono gli unici cinque giorni nei prossimi due mesi e mezzo nei quali non ci sarà almeno un evento a Civitanova. Un calendario fittissimo e per tutti i gusti quello che l’amministrazione comunale ha approntato in vista dell’estate ormai alle porte.

Un cartellone, peraltro ancora da smussare in qualche angolo, che abbraccia tanto il Porto quanto la Città alta con ben 81 appuntamenti a partire da questo weekend e fino alla fine del mese di agosto, cui poi si aggiungeranno le iniziative in via di definizione per settembre. Dalla musica classica a quella leggera, dal teatro alle commedie dialettali, dalle mostre alle iniziative per bambini, ce n’è davvero per tutti i gusti e il sindaco, nonché assessore alla cultura, Fabrizio Ciarapica non ha mancato di sottolinearlo nella conferenza stampa di lancio in sala consiliare, alla presenza di molti di quelli che saranno i protagonisti veri di questa estate. «Abbiamo lavorato molto per allestire una stagione all’altezza di Civitanova – ha sottolineato Ciarapica affiancato dai tecnici degli uffici turismo e cultura – in primo luogo, abbiamo voluto dare una forte impronta culturale a questa stagione, ma non abbiamo voluto lasciare indietro niente e nessuno, dalle realtà locali a quelle di rilievo nazionale. C’era la volontà di coinvolgere tutta la città, tutte le realtà che fanno cultura, turismo e sociale e metterle insieme. C’è stata una grande collaborazione da parte di tutti, anche con commercianti, alberghieri e agenzie di viaggio, partendo dalla volontà di promozione della città e arrivando fino all’organizzazione degli eventi. Abbiamo fatto del nostro meglio con le nostre possibilità, realizzando una stagione fittissima e di spessore in un mese. Perché dobbiamo ricordarci che un mese fa avevamo ancora la spada di Damocle del coprifuoco alle 22 e tante restrizioni, non era scontato arrivare a questo risultato. Abbiamo messo sul piatto una centinaio di migliaia di euro, ma ancora non abbiamo delineato la cifra precisa perché restano da definire le schede tecniche ed alcuni spettacoli».

La grande novità, oltre alle riconferme delle varie stagioni già presentate nelle scorse settimane e dei grandi eventi ormai tradizionali (da Civitanova Danza a Vita Vita, passando per i grandi concerti, la festa del patrono con il possibile ritorno dei fuochi d’artificio e gli International Motor Days), è il ritorno di Popsophia, che dopo le polemiche dello scorso anno ritorna a Civitanova per quattro serate, dal 29 luglio all’1 agosto tra il Club Vela e il Varco sul mare. «Con Popsophia personalmente non ho mai avuto difficoltà – ha precisato Ciarapica – l’anno scorso credo ci sia stata un’incomprensione, non era una volontà dell’amministrazione di non dare spazio al festival. Il covid aveva fermato tutto, Popsophia è un evento che necessità di una programmazione di mesi. All’epoca svuotammo tutti i soldi dalla cultura per metterli sul sociale, ci fu una difficoltà oggettiva nel dover ripartire da zero. Con alcune cose ce la facemmo in tempi rapidi, con Popsophia no ma per quel motivo. Da lì sono nate polemiche e incomprensioni, ma non voglio dare colpe a nessuno. Quest’anno ci sono tutte le condizioni per fare qualcosa di bello per cui eccoci qua».

La location di punta per gli eventi al Porto, a partire dall’inaugurazione di venerdì sera con il concerto dell’Orchestra di Fiati Insieme per gli altri, sarà il Varco sul mare, dove anche quest’anno verrà allestita una arena ad hoc da 550/600 posti estendibili fino a 1000 se e quando le restrizioni dettate dalla pandemia svaniranno. La novità è che a sponsorizzarla quest’anno sarà il Cascioli Group, che ha voluto affiancare il Comune in questa “impresa”. «Faccio i complimenti al Comune perché si tratta di una programmazione di altissimo livello – ha rimarcato Ernesto Cascioli, titolare della concessionaria di via Sonnino – da qualche anno abbiamo aperto la nostra attività a Civitanova e volevamo far sentire la nostra vicinanza alla città stando a supporto di eventi e iniziative. Per questo abbiamo accolto positivamente la proposta del Comune per l’arena al Varco. In un momento storico in cui ci si deve aiutare, creare intrattenimento e cultura in una città come Civitanova che è in forte crescita era una nostra priorità».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2021 alle 16:49 sul giornale del 18 giugno 2021 - 199 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Av





logoEV
logoEV