“Ancona quale sviluppo e quale futuro, un nodo infrastrutturale da potenziare e non da sciogliere”, il webinar di Italia Viva

2' di lettura 17/06/2021 - All’interno dell’iniziativa nazionale denominata "Primavera Delle Idee" di Italia Viva si è svolto lunedì 14 giugno incontro webinar organizzato dal tema: “Ancona quale sviluppo e quale futuro, un nodo infrastrutturale da potenziare e non da sciogliere”.

Presenti l'onorevole Raffaella Paita, presidente della commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, il presidente Assoporti Rodolfo Giampieri, l'Armatore Alberto Rossi presidente della Frittellii Maritime e l'ingegnere ferroviario Stefano Morellina. Organizzato dai comitati di Italia Viva della provincia di Ancona, il tema ha suscitato particolare interesse e curiosità soprattutto alla luce del PNRR.

Si è parlato di raddoppio della Orte Falconara, del tanto discusso arretramento del tracciato della linea ferroviaria adriatica e di un auspicato rilancio dei collegamenti tra porto, stazione e autostrada. L'onorevole Paita ha snocciolato cifre che sono già stanziate e pronte per essere utilizzate ed ha assicurato che il governo sta facendo un lavoro di sburocratizzazione che porterà la realizzazione degli appalti in tempi brevi.

L’armatore Alberto Rossi ha concordato che per il porto di Ancona grazie alla sapiente ed apprezzata gestione dell'autorità portuale dell'era Giampieri si sono aperte nuove opportunità. Rodolfo Giampieri e Il sindaco Valeria Mancinelli hanno condiviso il grande lavoro fatto negli ultimi anni per la valorizzazione del porto e quanto questa infrastruttura sia centrale per i futuri sviluppi economici della regione Marche. La Sindaca di Ancona ha anche auspicato uno sforzo comune di tutta la comunità regionale per superare il famoso gap infrastrutturale della regione. L’ingegner Morellina da ultimo ha richiamato l’attenzione sul progetto di arretramento della ferrovia con l’auspicio che tutte le amministrazioni locali possano credere in questo importante progetto. Ma per concretizzare progetti ci vuole come sottolineato dal coordinatore regionale di Italia Viva Fabio Urbinati, una sinergia tra tutte le forze politiche unite per realizzare progetti che già da troppo tempo giacciono in cassetti e soprattutto avere una visione d'insieme sviluppare Ancona e renderla più vicina a tutti i comuni marchigiani.

Tutto ciò però come ribadito dal coordinatore provinciale Matteo Bitti non può prescindere dallo sviluppo del suo aeroporto, ora che sembrano esserci nuove opportunità. Questo incontro sarà il preludio per futuri approfondimenti








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2021 alle 09:51 sul giornale del 18 giugno 2021 - 146 letture

In questo articolo si parla di politica, italia viva, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7yl