counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fano: Lupo investito e ucciso da un tir in autostrada

2' di lettura
2110

lupo

Il conducente potrebbe non essersi accorto di nulla, o magari se l’è semplicemente filata. Di certo – se davvero non ha avvertito l’impatto - era alla guida di un mezzo pesante. È quanto è emerso dai primi rilievi in merito alla morte di un lupo trovato senza vita in A14 a margine della carreggiata.

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì, lungo l’autostrada tra Fano e Pesaro all’altezza di Fenile. Nessuna segnalazione, appunto, da parte di chi guidava quello che – in tutta probabilità – era un tir. Di certo l’impatto è stato fatale per il povero animale, un esemplare adulto, e quindi per sua natura imponente e di grosse dimensioni.

A trovarlo sono stati alcuni automobilisti di passaggio alle prime luci dell’alba. Solo a quel punto sono stati chiamati in causa la polizia stradale e il Cras (Centro recupero animali selvatici). Ma era ormai troppo tardi anche solo per provare a salvare il malcapitato lupo che, probabilmente per inseguire una preda, si è ritrovato in A14 in balìa dei mezzi di passaggio.

Un triste episodio che lascia più di uno spunto di riflessione, in primo luogo in merito alla sicurezza di tutti – uomini e animali -, e che lasciando degli interrogativi anche piuttosto ingombranti sulla necessità di creare barriere realmente efficaci a tutela umana e della fauna selvatica. Quest’ultima titolare di uno stato giuridico ben definito, e che anche per questo – pure al netto di ogni morale – andrebbe meglio protetta attraverso l’adozione di misure più idonee ed efficaci.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano


lupo

Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2021 alle 16:12 sul giornale del 12 giugno 2021 - 2110 letture