Fano: Non rispondeva più: trovato senza vita in bagno. Si indaga sulle cause del decesso

carabinieri vigili del fuoco 1' di lettura 10/06/2021 - Il corpo di un uomo senza vita è stato trovato nel bagno della sua stessa casa, dopo ore di apprensione.

È successo intorno alle 16 di mercoledì, dopo che un conoscente aveva provato più volte a contattarlo, ma senza successo. Da qui l’allarme, l’arrivo del 118 e dei carabinieri, oltre all’intervento indispensabile dei vigili del fuoco per riuscire a entrare in casa del 53enne di Borgaccio (Colli al Metauro). Quest’ultimo è stato ritrovato riverso a terra nell’appartamento in cui viveva da solo. Si trovava in bagno, morto ormai da ore.

L’ipotesi più plausibile è quella di un malore, mentre si tende a escludere l’eventuale ipotesi di un suicidio. A fare chiarezza sarà però l’esame autoptico. Il corpo del 53enne è stato infatti trasferito al Santa Croce di Fano a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2021 alle 15:55 sul giornale del 11 giugno 2021 - 4207 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, carabinieri, morto in casa, articolo, colli al metauro, Simone Celli, borgaccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6HP





logoEV
logoEV