M5s: "Ecomusei, asso nella manica dei territori marginali"

2' di lettura 01/06/2021 - Gli ecomusei sono uno strumento prezioso per lo sviluppo economico dei territori, anche di quelli considerati marginali, attraverso le leve della cultura e del turismo. Manca però una normativa che li disciplini e che ne incentivi la creazione. «Punta a riempire questo vuoto la proposta di legge che ho depositato in consiglio regionale assieme alla mia collega Simona Lupini», afferma la capogruppo di M5s, Marta Ruggeri.

Il testo consiste in nove articoli, e l’ottavo, in particolare, attiene agli attuali quattro ecomusei delle Marche. «Una di queste istituzioni culturali pilota, l’ecomuseo Orti di Mare a Metaurilia, è nata a Fano nella mia città», spiega Ruggeri, aggiungendo che le altre tre esperienze riguardano «la valle del fiume Aso, nel centro del Piceno, le case di terra a Villa Ficana di Macerata e, nella stessa provincia, il museo diffuso Vissuti e Saperi dei monti Sibillini a Cessapalombo.

La nostra proposta di legge prevede che i quattro ecomusei già esistenti possano presentare alla Regione la richiesta per il riconoscimento formale ed entrare di diritto in un elenco specifico, usufruendo di benefici economici». Il primo articolo della proposta definisce gli aspetti generali; il secondo le finalità; il terzo i criteri del riconoscimento; il quarto il regolamento di attuazione, competenza della giunta regionale; il quinto istituisce il comitato tecnico-scientifico; il sesto introduce la clausola valutativa; il settimo dispone per il 2021 uno stanziamento di 30.000 euro; il nono abroga un passaggio della legge regionale numero 4 del 2010 su Norme in materia di beni e attività culturali.

«E' proprio da questo precedente riferimento normativo – conclude Ruggeri – che prende spunto la nostra proposta di legge per promuovere e disciplinare gli ecomusei come incentivo allo sviluppo economico sostenibile di un territorio omogeneo, legato in particolare all’offerta turistica. Lo si vuole attuare attraverso percorsi di partecipazione e valorizzando gli ambienti di vita e le prassi tradizionali insieme con il patrimonio identitario, sociale, culturale, naturalistico, paesaggistico, storico e artistico».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2021 alle 19:45 sul giornale del 03 giugno 2021 - 148 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle, M5S, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5vX