Dati sensibili venduti ad un'agenzia investigativa, 7 anni all'ispettore di Polizia

avvocati legge tribunale 1' di lettura 18/05/2021 - Condannato a 7 anni l'ex ispettore capo di polizia del commissariato di Senigallia Mirko Minghelli, finito a processo per accesso abusivo ai sistemi informatici, rivelazione dei segreti d'ufficio, truffa aggravata ai danni dello Stato e corruzione

Il poliziotto era accusato di aver prelevato dal database informatico della Polizia dei dati sensibili e di averli ceduti in cambio di denaro, ad un’agenzia investigativa privata di Modena. Il titolare dell'agenzia, Fabio Goldoni, che avrebbe beneficiato delle informazioni è stato condannato a 4 anni e 2 mesi.

Nelle tasche dell'ex ispettore capo sarebbero finiti migliaia di euro, circa 4mila che sono stati sequestrati, in quanto ritenuti somma provento del reato.

Il 57enne, è stato condannato per i fatti commessi a partire da febbraio 2017 e proseguiti per circa un anno. Appare scontato il ricorso in appello dopo la sentenza di primo grado.






Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2021 alle 10:59 sul giornale del 19 maggio 2021 - 158 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo





logoEV
logoEV