Recanati: Porto Recanati: tre etti di droga smerciati all'Hotel House, arrestato pusher algerino

1' di lettura 17/05/2021 - I finanzieri della Tenenza di Porto Recanati hanno tratto in arresto una persona, di origine algerina, dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla locale autorità giudiziaria.

L’operazione di servizio è l’epilogo di una complessa indagine, coordinata dalla Procura di Macerata, che ha consentito di ricostruire l’illecito giro d’affari posto in essere dall’uomo nei pressi dell’Hotel House. In particolare è stato acclarato che l’algerino, peraltro privo del permesso di soggiorno e gravato da decreto di espulsione, con a carico specifici precedenti di polizia, in un arco temporale di quattro mesi, ha effettuato 238 cessioni di sostanza stupefacente, quantificata in 44 grammi di eroina, 40 grammi di cocaina e 216,5 grammi di hashish, conseguendo un profitto illecito di circa 13.500 euro. Gli episodi di spaccio sono stati ricostruiti a posteriori, attraverso l’analisi dei tabulati riferiti ad un’utenza telefonica in uso all’arrestato. L’uomo è rinchiuso nel carcere di Montacuto di Ancona.

I servizi in argomento si inseriscono nel più ampio dispositivo di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti approntato dal Corpo, da sempre impegnato nella salvaguardia della vita umana.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2021 alle 15:54 sul giornale del 18 maggio 2021 - 427 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3lp





logoEV