Elica, sen. Romagnoli (M5S): "Sfregio al territorio irricevibile, premiare chi produce in Italia"

1' di lettura 11/05/2021 - "La manifestazione di oggi dei lavoratori Elica a Fabriano è un triste film che si ripete. Una multinazionale che aveva fatto degli investimenti sul territorio il proprio vanto, una mattina si è svegliata decidendo di fare armi e bagagli e portare una fetta consistente delle produzioni in Polonia.

Un ennesimo sfregio inaccettabile per il territorio del fabrianese e per le Marche in generale. Se però continuiamo con le solite ricette degli ultimi vent'anni, queste pessime vicende di delocalizzazione sono destinate a susseguirsi ancora. E' necessario lavorare a tutti i livelli per premiare chi decide di rilanciare le produzioni in Italia, investendo anche su know how e capitale umano. In Elica ci sono famiglie con figli dove rischiano di perdere il lavoro sia il marito che la moglie: un disastro sociale conclamato. Con la viceministra Alessandra Todde stiamo cercando di fare il possibile per dare a queste famiglie tutte le garanzie in termini di ammortizzatori sociali, ma è necessario lavorare in maniera più strutturale per far sì che certi casi non si ripetano. Se col dl Dignità si è dato un forte disincentivo alle aziende che prendono e scappano, ora è fondamentale agevolare chi investe e chi crea ricchezza e competenze sul territorio. Siamo a un punto di non ritorno, bisogna lavorare in questa direzione o sarà troppo tardi".

Così in una nota Sergio Romagnoli, senatore marchigiano del M5s.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2021 alle 15:52 sul giornale del 12 maggio 2021 - 159 letture

In questo articolo si parla di lavoro, Movimento 5 Stelle, M5S, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2Dz