Malore mentre pesca: 61enne moldavo trovato morto nel fiume

vigili del fuoco 1' di lettura 30/04/2021 - Il corpo di un uomo è stato trovato venerdì pomeriggio nelle acque del fiume Metauro.

Si tratta di un 61enne moldavo ma residente da anni a Fano. Al momento del ritrovamento indossava una muta da sub, e nei pressi sono stati rinvenuti i suoi vestiti, oltre all’attrezzatura per la pesca e la sua bicicletta. Circostanze che hanno subito fatto escludere l’ipotesi di un gesto volontario: si è infatti immediatamente ipotizzato che si potesse essere trattato di un malore.

L’uomo è stato ritrovato all'altezza di Ponte Metauro a Fano. A dare l'allarme, a metà pomeriggio, è stato un passante a passeggio con il cane. Subito sul posto polizia locale e carabinieri. I vigili del fuoco di Fano, insieme alla squadra fluviale di Pesaro, hanno messo al setaccio le acque del Metauro. Intorno alle 19 il recupero della salma, poi trasferita all'ospedale Santa Croce per l'ispezione cadaverica.


(Foto d'archivio)

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 30-04-2021 alle 19:18 sul giornale del 03 maggio 2021 - 447 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, vigili del fuoco, pesaro, articolo, Simone Celli, uomo morto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1mB





logoEV