Fano: Incendio in un’azienda agricola: fiamme tra gli scaffali, danni ingenti

1' di lettura 17/04/2021 - Potrebbe essere stato un problema di natura elettrica a provocare l’incendio che ha causato diversi danni in un’azienda agricola del nostro territorio.

Si tratta dell’Agri-Mondolfo, consorzio provinciale con sede a Centocroci che opera nel settore agricolo anche attraverso la fornitura di impianti e attrezzature. Qui, intorno alle 14 di sabato, è divampato un incendio che ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, giunti sul posto con due mezzi e che hanno domato le fiamme in poco tempo. Merito anche di uno dei titolari, che durante la pausa pranzo ha sentito suonare l’allarme, è accorso sul posto temendo un’effrazione, e vedendo le fiamme ha subito tamponato con dell’acqua.

Distrutto parecchio materiale presente all’interno del magazzino. Nonostante fosse localizzato in un solo scaffale, l’incendio ha dunque provocato diversi danni. Il tutto con la complicità del fumo, che si è in breve tempo propagato in tutto l’ambiente.

Indefinite le cause, anche se il passaggio di una linea di corrente nei pressi del rogo – ora completamente sciolta dal calore – lasci pensare a un surriscaldamento, o comunque a un incidente di natura elettrica. Di certo non sono stati trovati inneschi, segni di effrazione né altri elementi che possano far pensare al dolo. Al momento del rogo non vi era nessuno all’interno del magazzino. Dunque non risultano persone coinvolte.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2021 alle 17:05 sul giornale del 19 aprile 2021 - 244 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, vivere pesaro, centocroci, pesaro news, articolo, Simone Celli, Marco Lonigro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bX8G