Civitanova: E' operativo il nuovo polo vaccinale: "Salto in avanti determinante per vaccinare tutti entro l'estate"

4' di lettura 08/04/2021 - Obiettivo “locale” mille vaccinazioni al giorno una volta a regime, in modo da contribuire all’obiettivo regionale di avere una regione “immunizzata” entro l’estate. Un passo in avanti importante nella lotta contro il covid-19 l’apertura del nuovo polo vaccinale di via Silvio Pellico, che dalle 8 di giovedì mattina ha preso il posto del centro civico di via Ginocchi come hub per la fascia orientale della provincia.

Anche il presidente della Regione Francesco Acquaroli, affiancato dall’assessore alla sanità Filippo Saltamartini e dai consiglieri regionali locali Pierpaolo Borroni ed Elena Leonardi, ha voluto vedere coi propri occhi l’allestimento della struttura (a cura della Lube, presente con l’ad Fabio Giulianelli) e la sua entrata in funzione, anche se si è intrattenuto solo per un breve giro prima di lasciare Civitanova alla volta di Macerata, dove alle 10 era in programma l’evento “gemello” dell’apertura del polo vaccinale di Piediripa. Presenti anche la direttrice di Asur Marche Nadia Storti e quella dell’Area Vasta 3 Daniela Corsi, oltre alla giunta comunale in corposa delegazione, con il sindaco Fabrizio Ciarapica affiancato dagli assessori Troiani, Cognigni e Belletti. «Al momento abbiamo intorno alle 500 prenotazioni, quindi il salto in avanti rispetto all’altro centro è notevole, ma una volta a pieno regime, e si conta di arrivarci dal 15 aprile, vogliamo salire fino a oltre mille – rimarca Ciarapica – il vecchio centro sarà chiuso, ma oggi abbiamo deciso di lasciare alcune persone disponibili proprio per informare coloro che si dovessero presentare che ora tutto è spostato al nuovo polo. Inoltre, si è deciso di tagliare alla radice il problema dei furbetti che vogliono infilarsi a fine giornata: i vaccini che non saranno inoculati ai prenotati saranno portati via ogni sera».

Già dalla primissima mattina una decina di persone era pronta, all’arrivo delle dosi, per la somministrazione da parte del personale dedicato, ma senza particolari code. Tempi di attesa molto ridotti e tutto è filato come da programma. Coloro che avevano in precedenza avuto appuntamento per il centro civico al quartiere Risorgimento sono stati ricontattati per precisare che ora si dovranno recare nel nuovo polo. Ma il problema continua ad essere che in molti, specie nei giorni scorsi, hanno disertato gli appuntamenti per i timori legati ai sieri di AstraZeneca, quelli disponibili insieme agli Pfizer. «Il problema c’è ed è stato corposo soprattutto durante le festività pasquali, nonostante avessimo chiamato la gente a casa – ammette Corsi – l’obiettivo a livello regionale è quello di arrivare a vaccinare 10 mila persone al giorno, le scorte di vaccini ci sono, la macchina è sempre sotto sforzo ma cammina come si deve. Stiamo concludendo con gli over 80, ne mancano solo 240, per cui entro poche settimane scorreremo via verso la vaccinazione dei più giovani».

C’è stata una grande adesione di medici volontari, aggiunge Corsi. «Un bel segnale: ci si vuole liberare da questa situazione – aggiunge la direttrice dell’Area Vasta 3 – in tutta l’Area Vasta avremo un centinaio tra medici e infermieri al lavoro per i vaccini, qui oggi funzionano sei postazioni ma ce ne sono 10 disponibili e ognuna di queste ha un medico e un infermiere a disposizione, cui vanno ad aggiungersi il personale amministrativo e la Protezione civile. Per ora, a parte le difficoltà dell’avvio, si procede come da programma. Grazie al sindaco abbiamo trovato questa bellissima location, se ci saranno problemi correggeremo il tiro in corsa».

C’è voglia di correre per uscire una volta per tutte dall’incubo covid-19. Ma nel rispetto delle regole. «Siamo una delle regioni che ha vaccinato più over 80 in rapporto alla popolazione, proseguiamo a difendere le persone più fragili – dice Saltamartini – qualche caso di furbetti c’è stato, un caso l’abbiamo segnalato all’autorità giudiziaria per scoraggiare chi vuole prendere scorciatoie e commettere degli illeciti».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare un messaggio allo stesso numero.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/








Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2021 alle 11:09 sul giornale del 09 aprile 2021 - 191 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWuw





logoEV