Esuberi Elica, Cerioni (Presidente Provincia di Ancona): "La delocalizzazione non può essere la risposta"

1' di lettura 01/04/2021 - «La delocalizzazione non può essere la risposta, soprattutto in questi momenti». Il commento del Presidente della Provincia di Ancona Luigi Cerioni che giovedì mattina ha raggiunto uno degli stabilimenti dell’Elica per unirsi al presidio del lavoratori e dei sindacati all’indomani della comunicazione aziendale sull’impatto occupazionale complessivo di circa 400 persone negli stabilimenti di Mergo e Cerreto d’Esi.

«Oggi siamo qui – ha detto il Presidente allo stabilimento di Mergo – perché abbiamo appreso con sgomento che ancora una volta programmi di ristrutturazione aziendale prevedono tagli drastici, se non definitivi, della capacità produttiva: questo significa ancora una volta delocalizzare. Ecco, questa non può essere la risposta, soprattutto in questi momenti. Chiediamo al governo regionale e al governo nazionale di intervenire e chiediamo soprattutto all'Azienda di rivedere la sua posizione».

In allegato alcuni scatti fotografici del presidio di Mergo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2021 alle 15:42 sul giornale del 02 aprile 2021 - 139 letture

In questo articolo si parla di lavoro, provincia di ancona, ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVAs