Carlo Urbani, Latini: "Eroe dei nostri tempi"

Carlo Urbani 2' di lettura 30/03/2021 - Ecco le conclusioni al termine della seduta aperta del consiglio regionale in cui è stato ricordato il medico di Castelplanio che scoperse la Sars nel 2003 e salvò l'umanità da una grave pandemia, come quella che ci ha colpito nel 2020.

“Ci sono uomini che nel corso della storia hanno cambiato il mondo, uno di questi è proprio Carlo Urbani”. Così il Presidente dell’Assemblea legislativa, Dino Latini, aprendo la seduta del Consiglio dedicata al medico che riuscì a identificare e classificare la Sars, malattia al centro dell'epidemia esplosa in Estremo Oriente, di cui rimase vittima il 29 marzo del 2003.

Latini ha parlato di “un eroe dei nostri tempi” che si è messo a disposizione dell’umanità sacrificando la propria vita per la salute degli altri. Il Presidente ha ricordato il grande impegno dell’infettivologo morto 18 anni fa, contestualizzando il suo esempio al momento attuale, con una pandemia che da oltre un anno sta sconvolgendo il mondo. Nelle sue parole anche vicinanza e affetto per il grave lutto che ha colpito la famiglia Urbani con la morte della figlia Maddalena.

Dopo il saluto del sindaco di Castelplanio, Fabio Badiali, il Comune che ha dato i natali a Carlo Urbani, la proiezione di un video con le tappe fondamentali della vita del medico, a cura dell’Aicu, l’associazione italiana a lui intitolata. Hanno fornito il proprio contributo all’iniziativa Giorgio Scalise (Specialista in malattie infettive), Gianni Genga (Direttore Inrca – Irccs di Ancona), Anna Campanati (Vicepresidente Ordine dei medici Chirurgi Odontoiatri della provincia di Ancona), Roberto Burioni (Professore ordinario di microbiologia e virologia presso la Facoltà di medicina e chirurgia dell’Università Vita – Salute San Raffaele di Milano). Dai loro interventi è emerso anche l’impegno dei tanti medici in prima linea per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Intermezzi musicali del violinista Marco Santini che ha proposto la sua composizione “Cristo delle Marche” e “Nuovo cinema Paradiso” in omaggio a Ennio Morricone. Conclusioni affidate al Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, che ha ricordato Urbani “figlio illustre della nostra terra, un esempio per tutti noi. Un uomo concreto, determinato, sobrio e generoso che ha portato la nostra piccola terra a essere grande e protagonista”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2021 alle 17:03 sul giornale del 31 marzo 2021 - 123 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, carlo urbani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVdc





logoEV
logoEV