Jesi: anche il motociclista Alex Polita positivo al Covid, ma rassicura: "Sto bene"

Alessandro Polita 2' di lettura 21/03/2021 - Si è accorto per sbaglio, doveva partire per dei test e serve il tampone: così ha scoperto di aver contratto il Covid 19.

"Dentro un’altra mia settimana".Il motociclista Alessandro Polita ha contratto il covid in ambito familiare e si trova in isolamento nella sua casa jesina, da due settimane. Commenta così i suoi giorni di isolamento: "Lunghi, pensierosi. Sono stato “fortunato” comunque nel beccarmi questo virus, non ho avuto sintomi, ne tanto meno complicazioni o problematiche. Solo la solitudine. Ho sperimentato anche questa situazione. Il dover restare soli in una stanza, con tutte le difficoltà che ne derivano".

A tenergli compagnia e riempirgli il cuore le videochiamate con la figlia Ida, gli amici, gli affetti. "Il mondo và avanti danzando tra tutti i suoi problemi. Cazzeggio tra i social, leggo notizie...guardo film, serie tv. Il tempo passa a rilento. Tutto è complicato, anche andare a prendere un bicchiere d’acqua, dal momento che mi sono trasferito dai miei". Purtroppo anche i genitori hanno contratto il covid, fortunatamente la mamma si è negativizzata da poco, mentre il padre Giancarlo "gironzola con l’ossigeno, mia sorella (Alessia, ndr) nemmeno il virus la vuole!".

Alex, scelto come collaudatore dalla Pirelli, si è allenato in questi periodi per prepararsi per i prossimi impegni sportivi - era pronto per i primi test con Honda - ma ora è tutto fermo. "Mi sono fissato degli obbiettivi, ma non sono riuscito a centrarne nemmeno uno...perchè quando sei distratto o obbligato diventa tutto più difficile, almeno per me". In attesa di negativizzarsi, "cerchiamo di organizzare l’inizio della stagione con il team Jens, ma tutto slitta da una settimana all’altra". Sì, perché anche il team ha contratto il Covid 19.

"Ma cominceremo anche noi. Ricominceremo perchè ho capito una cosa. Nonostante tutto sembri difficile e le giornate buie, alla fine torna sempre a splendere il sole. Sempre. Quindi cari ragazzacci teniamo botta, passa anche questa per forza. Un’abbraccio a tutti voi che mi leggete e scrivete! E siete tanti! Torneranno giorni migliori! Ciao. Alex!".


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2021 alle 12:28 sul giornale del 22 marzo 2021 - 186 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bTH4