Coronavirus Marche: i contagi restano altissimi, esplodono ricoveri e terapie intensive. Vaccinati il 3,2% dei marchigiani

2' di lettura 15/03/2021 - Nella settimana che va dall'8 al 14 marzo nelle Marche il Coronavirus ha visto un leggerissimo calo dei nuovi casi e un forte aumento dei ricoveri e soprattutto dei ricoveri in terapia intensiva, numeri visti solo durante la prima ondata del marzo-aprile 2020. Aumentano anche i decessi, mentre a quasi tre mesi dall'inizio della campagna vaccinale sono stati vaccinati solo il 3,2% dei marchigiani e il 5,4% ha ricevuto la prima dose.

La provincia di Ancona è diventata zona arancione una settimana prima delle altre e ha visto finalmente un calo dei nuovi contagi: da 2.301 a 2.000. Nelle cinque settimane precedenti i contagi erano sempre in crescita. Nonostante il calo la provincia di Ancona resta sempre la più colpita, ma questo è il primo segno che i sacrifici di queste settimane non sono vani.

Anche la provincia di Fermo vede un calo, ma di appena 5 casi, da 417 a 412. Nelle provincia di Pesaro e Urbino, Macerata e Ascoli invece i nuovi casi aumentano: Pesaro passa da 870 a 931, Macerata da 1.027 a 1.142, Ascoli Piceno, da 392 a 426.

Sono 722 i ricoveri in ospedale, 97 in più negli ultimi sette giorni. A questi si aggiungono altri 132 (+28) malati in terapia intensiva, un numero preoccupante, che non si vedeva da 11 mesi.

Sono invece 4.790 i marchigiani che questa settimana hanno visto finire il loro incubo personale con il Covid e sono guariti. Ma, poiché i nuovi casi positivi sono stati 5.130, il saldo è comunque negativo e gli attualmente malati crescono di 256 unità portandosi a 10.442.

Ad altri 84 marchigiani contagiati dal virus non è andata altrettanto bene e hanno perso la vita questa settimana. È la terza settimana consecutiva che il numero di decessi aumenta.

Sul fronte dei vaccini, pur essendo le Marche una delle regioni in grado di inoculare la percentuale più alta delle deosi ricevute, tutto procede al rallentatore. Dopo quasi tre mesi dalla somministrazione della prima dose solo il 3,2% dei marchigiani è vaccinato e solo il 5,4% ha ricevuto almeno la prima dose. La soglia del 70% richiesta per l'immunità di gregge è lontanissima. La speranza è un repentino e massiccio aumento delle dosi a disposizione.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".
Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città Whatsapp Telegram
Ancona 350.0532033 @VivereAncona
Ascoli 353.4149022 @VivereAscoli
Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Civitanova 348.7699158 @VivereCivitanova
Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano
Fano 350.5641864 @VivereFano
Fermo 351.8341319 @VivereFermo
Jesi 371.4821733 @VivereJesi
Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Osimo 320.7096249 @VivereOsimo
Pesaro 371.4439462 @ViverePesaro
Recanati 366.9926866 @VivereRecanati
San Benedetto 351.8386415 @VivereSanBenedetto
Senigallia 351.7275553 @VivereSenigallia
Urbino 371.4499877 @VivereUrbino


...

...

...
...

...

...
...

...

...
...

...

...
...

...

...
...

...

...
...

...

...





Questo è un editoriale pubblicato il 15-03-2021 alle 17:41 sul giornale del 16 marzo 2021 - 148 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, editoriale, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bSFU





logoEV