Covid 19, Mastrovincenzo: "Per la provincia di Ancona servono interventi seri a cpntrasto della pandemia"

1' di lettura 21/02/2021 - La situazione nelle Marche sta peggiorando. Aumentano i contagi da Covid e il numero di posti letto in terapia intensiva occupati. Centinaia di ospiti delle strutture per anziani sono stati contagiati per il colpevole ritardo della Regione nelle vaccinazioni e centinaia di classi sono in quarantena.

Nella provincia di Ancona la situazione è grave, è la quinta in Italia per frequenza dei nuovi casi e conta la metà dei nuovi contagi delle Marche 276 su 547. In questo scenario la Giunta Regionale ha pensato anche di chiudere l'unico Covid Hotel funzionante del territorio provinciale (quello di Senigallia) che avrebbe permesso di ospitare persone positive, allontanandole dalle famiglie per evitare la diffusione dei contagi.

Occorrono urgentemente, almeno per la provincia di Ancona, provvedimenti seri che contrastino realmente l'espandersi della pandemia. Non servono ordinanze ridicole come le ultime emanate. Non è ammissibile rimanere in attesa aspettando che le scelte difficili siano compiute dai Sindaci o dal Governo nazionale. Occorre accelerare l'attuazione del piano vaccinale dando priorità assoluta alle persone più fragili, coinvolgendo da subito i medici di famiglia. L' incapacità e la pavidità di chi amministra la nostra regione rischia di trascinarci in una situazione totalmente fuori controllo e dagli esiti imprevedibili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2021 alle 10:40 sul giornale del 22 febbraio 2021 - 141 letture

In questo articolo si parla di politica, Antonio Mastrovincenzo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bO9s





logoEV
logoEV