Nascondeva la cocaina nelle lattine di Pepsi: arrestato nel giorno del compleanno un albanese, denunciato un senigalliese

3' di lettura 30/01/2021 - Si muovevano con disinvoltura un giovane albanese ed un ragazzo italiano, nei cui confronti gli agenti della Polizia di Senigallia da tempo avevano posto particolare attenzione, ritenendoli molto attivi nel mondo dello spaccio di stupefacenti, soprattutto per la cocaina, nella città di Senigallia.

Nel corso dei servizi appositamente predisposti dal Questore di Ancona per il contrasto e la repressione dei reati in materia di stupefacenti, l’attenzione dei poliziotti del Commissariato, coordinati dal vice questore aggiunto Maurizio Agostini Licari, è stata rivolta in particolare ad un uomo a bordo di un veicolo che, nel pomeriggio, si era fermato in un parcheggio del lungomare e dopo pochi secondi era stato raggiunto da un giovane. Dopo un brevissimo scambio tra i due, l’uomo alla guida del veicolo è ripartito mentre il giovane ha fatto rientro all’interno di uno stabile del lungomare dove poi è risultato domiciliare.

Dai primi ai accertamenti il conducente del veicolo è stato trovato in possesso di un involucro contenente diversi grammi di cocaina. A quel punto gli agenti del Commissariato hanno deciso di effettuare più approfonditi controlli a carico del giovane che poco prima aveva effettuato la cessione dello stupefacente. L’uomo, un 40enne di origini albanesi, è risultato essere già noto alle forze dell'ordine poichè in altre occasioni era stato arrestato e denunciato sempre per fatti connessi alla droga. Dal controllo è emerso che quel giorno era proprio il compleanno dell'albanese. Gli accertamenti effettuati anche con l’intervento delle unità cinofile della Questura di Ancona, hanno consentito di verificare che viverva all’interno di un appartamento estivo del lungomare da Vinci, poco lontano da dove era avvenuta la vendita dello stupefacente con altro giovane, senigalliese, anche lui con precedenti in materia di stupefacenti. I due sono stati trovati in possesso di ulteriore cocaina, del peso di circa 10 grammi, già suddivisa in numerosi involucri pronti per la cessione alla clientela. La droga era stata nascosta l'interno di una lattina di Pepsi appositamente modificata all'interno della quale era stato ricavato uno spazio per contenere le dosi.

Al 40enne albanese è stata anche sequestrata una somma in denaro ritenuta provento delle vendite di stupefacente. A seguito alle attività svolte, gli agenti hanno dichiarato l'albanese in stato di arresto mentre il complice è stato indagato. Il 40enne, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, nella giornata di sabato è stato condotto davanti al Giudice per l’udienza di convalida a seguito della quale iè stata confermata la misura degli arresti domiciliari. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia, su forte impulso del Questore di Ancona, mantengono sempre alta l’attenzione ai fenomeni connessi al mercato degli stupefacenti, specie se rivolto alle fasce più giovani, tanto che anche recentemente sono stati numerosi gli arresti e gli importanti sequestri di sostanze stupefacenti di ogni qualità.








Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2021 alle 16:38 sul giornale del 01 febbraio 2021 - 237 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLTa





logoEV
logoEV