Fano: Solo e con la musica ‘a palla’: Tso di Capodanno per un sedicente dj

1' di lettura 02/01/2021 - Una notte buia e silenziosa. Questo ci si sarebbe potuti aspettare dal recente Capodanno, nell’anno del Covid e delle zone rosse. E invece no. Dall’aggressione di medici e infermieri – la seconda in pochi giorni – al trattamento sanitario obbligatorio di un sedicente deejay mal tollerato dai vicini di casa. Per non parlare dei tanti – troppi – ‘botti’ e fuochi d’artificio sparati prima e dopo la mezzanotte. In barba all’ordinanza del sindaco.

Capodanno movimentato, dunque, nella Città della Fortuna. Tra i fatti di cronaca registrati nella notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio, infatti, vi è anche l’intervento da parte della polizia in zona Cuccurano, dove un uomo dotato di un impianto piuttosto potente ha ‘messo su’ musica per tutta la notte. Assembramenti? No. Un party solitario, ma mal digerito dai vicini a causa dei troppi decibel.

Non un intervento semplice per gli agenti del commissariato, che data la reazione del sedicente dj - che si presume soffrisse già di problemi psichici - han dovuto chiamare in causa i sanitari del 118 per procedere poi con un Tso.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il nuovo radiogiornale e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 02-01-2021 alle 15:52 sul giornale del 04 gennaio 2021 - 2930 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, capodanno, polizia di Fano, tso, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHMz