27 settembre 2021





...

L'istituto demoscopico Sigma Consulting ha svolto un'indagine per Vivere Marche per misurare il livello di conflittualità su vaccino e green pass tra i marchigiani. Il risultato è un dialogo tra sordi che pur confrontandosi difficilmente sono disposti a cambiare idee e che pur di non litigare preferiscono tacere. Ma molti rapporti personali sono stati compromessi e anche la politica vedrà molti voti spostarsi.









...

Si apre un nuovo capitolo per lo storico Cinema Teatro Politeama, la cui gestione torna dopo 15 anni nelle mani dei fondatori e proprietari. La Società Esercizio Cinematografi (S.E.C. Snc) riaccenderà i proiettori della sala di Corso Arco d'Augusto giovedì 30 settembre, al termine di un consistente intervento di riqualificazione, restyling e adeguamento della struttura.



26 settembre 2021


25 settembre 2021












...

L’U.O. Centro Regionale Radiazioni Ionizzanti di Ancona, unica struttura ARPAM deputata al controllo della radioattività ambientale e delle radiazioni ionizzanti, entro pochi giorni oltre ad operare già in carenza di personale, si troverà anche senza dirigente. Il 30 settembre, infatti sarà posto in quiescenza l’unico dirigente fisico responsabile della stessa struttura.


...

Se ne è parlato a Camerano mercoledì 22 settembre all’incontro promosso dalle ACLI Marche aps dal titolo “ La stagione della grande riforma della non autosufficienza.”che costituisce l’ultima tappa del progetto “Famiglie al centro”, di cui le ACLI Marche sono capofila, finanziato dalla Regione Marche con i fondi del Ministero delle Politiche sociali.








...

“Dopo sei mesi accogliamo con soddisfazione che le nostre continue sollecitazioni sull’importanza delle cure domiciliari dei pazienti Covid-19 hanno prodotto i risultati auspicati. Ora ci aspettiamo dalla Regione un impegno concreto anche sul fronte dell’ascolto, per il bene di tutti i cittadini, soprattutto i più fragili, e per la celere soluzione delle criticità in cui versa l’ospedale di Senigallia”.


...

“La fase acuta della malattia da Covid 19, quando si risolve positivamente, si può associare ad una prolungata persistenza di sintomi invalidanti, che riducono fortemente le possibilità di un rapido recupero funzionale. Questo si verifica sia nei casi che non abbiano richiesto ricovero in ospedale che in quelli più gravi, trattati nei reparti COVID o in terapia intensiva.