Atletica: Macerata, lanci e sprint in primo piano. Nel giavellotto il ritorno di Gianluca Tamberi (74.47)

3' di lettura 24/08/2020 - Sempre più nel vivo la stagione dell’atletica con l’ultimo test a Macerata per tanti marchigiani, nel weekend che precede il fine settimana tricolore degli Assoluti di Padova. Torna a volare il giavellotto di Gianluca Tamberi con un lancio a 74.47 per centrare la terza misura in carriera.

Un risultato che mancava da ben dieci stagioni al trentenne anconetano dell’Athletic Club 96 Alperia, fratello maggiore del primatista italiano dell’alto Gianmarco, iscritto ma che poi ha scelto di non essere presente dopo la gara di venerdì sera.

Nel 2010 Gianluca era arrivato fino a 78.61, tuttora la migliore prestazione nazionale under 23. Ancora un primato regionale under 16 della cadetta Elisa Marini (Atl. Avis Macerata) nei 3000 di marcia con 14’25”75.

Si migliora di oltre mezzo minuto la 14enne allenata da Alberto Cinella e Alberta Zamboni, per consolidare il primo posto nelle liste italiane stagionali di categoria. Record sfiorato tra gli under 23 invece dalla staffetta 4x100 della Sport Atletica Fermo composta da Alessio Mariano, Fabio Yebarth, Riccardo Flamini e Vittorio Massucci, che porta il testimone al traguardo in 42”20 ad appena tre centesimi dal limite regionale promesse dopo il successo di Yebarth nei 100 in 10”89 (-2.4). L’osimana Angelica Ghergo (Team Atl. Marche), campionessa italiana juniores al coperto, nei 400 riesce a centrare il personale outdoor di 55”89.

Al maschile firma il suo primato Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata): 48”48 per il pesarese davanti all’allievo e compagno di club Federico Vitali (49”96). Nei 100 metri gran volata della 17enne Sofia Stollavagli (Atl. Avis Macerata) che coglie un’ottima partenza e chiude in 12”29 (-0.5) con un progresso in un solo colpo di ben 26 centesimi, superando la tricolore under 18 della scorsa stagione Melissa Mogliani Tartabini (Grottini Team Recanati, 12”35), l’allieva Ilenia Angelini (Asa Ascoli Piceno, 12”56) e Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo, 12”69).

Esordio nella stagione all’aperto per Mattia Montini. Il 21enne lombardo dei Carabinieri corre in 14.53 (-0.3) nella gara di rientro sui 110 ostacoli, dopo l’infortunio rimediato agli Assoluti indoor. Sulla pedana del triplo si conferma il ventenne Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) con 14.82 (vento nullo) a un centimetro dal recente personale, ma tra i marchigiani superano i quattordici metri anche l’allievo Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) con 14.07 e lo junior stamurino Matteo Colletta, al suo primato di 14.04 (+1.6).

Nell’asta 4.20 per Mattia Perugini (Atl. Avis Macerata). Il cadetto Riccardo Ricci (Atl. Avis Macerata) nell’alto realizza il personale all’aperto valicando la quota di 1.85. Belle sfide anche nel mezzofondo. Spicca il successo di Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata) in 3’56”22 nei 1500 metri che vale anche il record italiano paralimpico Fisdir, invece al femminile si impone l’abruzzese Elena Trivellone (Tethys Chieti, 4’44”23) davanti a Maria Giulia Firmani (Stamura, 4’50”99) e all’allieva Margherita Forconi (Atl. Avis Macerata, 4’58”03). Sui 2000 siepi si comporta bene Leonardo Storani (Atl. Avis Macerata), classe 2004, al terzo posto in 6’36”52.

Nel giavellotto allievi crescono Giovanni Stella Fagiani (Atl. Avis Macerata) con 53.47 e Dennis Mengoni (Team Atl. Marche, 52.13), tra le cadette Greta Ricciardi (Atl. Avis Macerata, 37.84). Presente tra gli altri, allo stadio Helvia Recina, l’assessore comunale allo sport Alferio Canesin nella manifestazione patrocinata dal Comune di Macerata.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2020 alle 13:36 sul giornale del 25 agosto 2020 - 233 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, risultati, gare, atleti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bt0j





logoEV