Brandoni (FdI): "Il Decreto Agosto penalizza le Marche, rischio esodo delle aziende in Umbria e Abruzzo"

1' di lettura 17/08/2020 - "Che dite dobbiamo essere fiduciosi del governo giallorosso che aiuta il Sud, aiuterà il tessuto produttivo del Nord (motore del paese) e noi schiacciati nel bel mezzo a guardare e soffrire?

Le Marche, dopo aver subito crisi economica, bancaria, terremoto e Covid, si vedono escluse dai vantaggi previsti dal Decreto Agosto: il 30% in meno di contributi previdenziali in favore delle aziende".

Sono le considerazioni di Goffredo Brandoni, candidato consigliere alle Elezioni Regionali del 20 e 21 settembre nella lista di Fratelli d'Italia per la provincia di Ancona, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del cosiddetto Decreto Agosto.

"In compenso - prosegue Brandoni - il lavoro costerà meno dai nostri vicini di Abruzzo e Umbria. Regioni terremotate come noi ma meno di noi: ricordo che delle quattro colpite dal sisma del 2016 (c’è anche il Lazio), dove ancora devono essere rimosse le macerie, il 62% del territorio danneggiato è proprio quello marchigiano. E così il pensiero va subito all’intera economia regionale e a un territorio di confine come quello di Fabriano, già in difficoltà da anni: il rischio di esodo oltreconfine è dietro l’angolo".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2020 alle 15:34 sul giornale del 18 agosto 2020 - 207 letture

In questo articolo si parla di economia, marche, goffredo brandoni, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/btx3





logoEV