Covid, non si balla più fino al 7 settembre. Obbligo mascherine dalle 18 alle 6

1' di lettura 16/08/2020 - Stretta del Governo sulla movida incontrollata: da lunedì 17 agosto sono sospese le attività di ballo in ogni forma, dalla discoteca alla spiaggia libera.

Discoteche chiuse e mascherine obbligatorie all'aperto nei luoghi della movida, per via dell'aumento dei contagi di questi ultimi giorni. Così il Governo ha predisposto una nuova ordinanza, valida da lunedì 17 agosto, per contenere la movida. Le limitazioni saranno valide fino al 7 settembre.

"Sono sospese, all’aperto o al chiuso, le attività del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico", recita l'ordinanza firmata dal ministro della salute Roberto Speranza.

Una ordinanza che ha fatto venire meno la deroga al Dpcm che finora aveva consentito ai presidenti di Regione di aprire le discoteche, proprio come era stato accaduto anche nelle Marche.

La nuova ordinanza stabilisce inoltre l'obbligo di utilizzo delle mascherine all'aperto. "E' fatto obbligo dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale".

In pdf l'ordinanza.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it


...

...






Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2020 alle 23:10 sul giornale del 17 agosto 2020 - 123 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/btuS





logoEV