Fano: Si tuffa dopo pranzo e rischia di annegare: paura in spiaggia per una bagnante

eliambulanza sottomonte 1' di lettura 28/07/2020 - "C'è una ragazza col pancione che galleggia priva di sensi". È cominciato così il tam tam dovuto all’episodio avvenuto nel pomeriggio di martedì lungo il litorale fanese. Si è subito sparsa la voce, infatti, della presenza di un corpo a pelo d'acqua a pochi passi dalla riva. Tuttavia non si trattava di una giovane donna incinta, ma di una 50enne in vacanza che - una volta persi i sensi – aveva ingerito una grande quantità d’acqua.

È stata una tragedia sfiorata quella avvenuta poco dopo le 14 ai Bagni Crida in zona Gimarra. Una donna residente a Perugia ha accusato un malore una volta entrata in acqua, forse dopo aver mangiato del pesce a pranzo. Tempestivo l’intervento di due bagnini di salvataggio, che hanno raggiunto la donna – che si trovava con il volto sott’acqua e in stato di semi-incoscienza – e l’hanno riportata a riva. Praticate le manovre del caso, sono poi intervenuti i sanitari del 118, che l’hanno intubata date le sue condizioni.

Nel frattempo è arrivata pure l’eliambulanza per l’eventuale trasferimento della 50enne all’ospedale regionale di Torrette di Ancona. Ma il mezzo è ripartito senza pazienti a bordo: la donna – il cui quadro clinico parrebbe non compromesso - è stata infine condotta all’ospedale Santa Croce di Fano.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2020 alle 17:30 sul giornale del 29 luglio 2020 - 299 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, articolo, Simone Celli, salvataggio bagnanti, malore in acqua

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brRu





logoEV