Fano: Si rompe una tubatura ‘oversize’: allagamenti e disagi in diversi quartieri

Vigili del fuoco notte 2' di lettura 19/07/2020 - Potrebbe esserci l’avanzare di alcune radici di alberi alla base del maxi-allagamento che ha colpito Fano nel tardo pomeriggio di sabato, provocando da subito dei disagi e costringendo gli addetti ai lavori a intervenire fino a tarda notte.

Il quartiere Flaminio si è ritrovato improvvisamente sotto scacco, così come alcune zone limitrofe, tra cui Sant’Orso. Erano circa le 19 30 quando una tubatura si è rotta, liberando un potente getto d’acqua che ha finito per sollevare il manto stradale. Non una tubatura qualunque, ma una delle più grandi e importanti della città, di ben 25 centimetri.

L’’epicentro’ dell’allagamento si trova in via De Roberto, a un passo dal centro commerciale Flaminio. È lì che tutto è cominciato. L’acqua ha da subito invaso le strade, ma anche gli scantinati e i piani più bassi di diverse abitazioni, rendendo indispensabile anche l’intervento dei vigili del fuoco. Il problema della pressione dell’acqua è perdurato più a lungo nei piani più alti di palazzi e condomini, ma i tecnici di Aset – subito sul posto dopo la prima segnalazione - hanno stabilizzato la situazione nell’arco di un’ora. Tutto questo mentre la polizia locale era intenta a regolare il traffico.

Evitare che mezza città rimanesse senz’acqua: è stato questo l’obiettivo principale degli uomini di Aset, che una volta sistemata la pressione si sono focalizzati sulla rottura. Lavori in corso fino all’1 30 della notte, quando la tubatura è stata infine riparata e l’erogazione dell’acqua è finalmente tornata alla normalità. La trincea è stata chiusa, e ora occorre attendere che si stabilizzi. L’area è stata transennata, e verrà riasfaltata nei prossimi giorni, mentre sono ancora in corso le valutazioni relative alle cause della rottura. L’idea è che le radici degli alberi abbiano contribuito alla spaccatura della condotta, ma per ora è soltanto un’ipotesi.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2020 alle 16:15 sul giornale del 20 luglio 2020 - 243 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, fano, vigili del fuoco, allagamento, articolo, Simone Celli, tubatura rotta





logoEV