Fano: Coronavirus e spostamenti, fioccano altre denunce: 35 soltanto domenica

1' di lettura 23/03/2020 - Le foto di Fano pubblicate sulla pagina Facebook del sindaco Massimo Seri mostrano una città deserta. Sono la prova di una domenica in cui, verosimilmente, i cittadini sembrano aver rispettato le restrizioni vigenti in merito agli spostamenti imposte a causa della proliferazione del coronavirus (qui gli ultimi numeri sul contagio). Eppure i dati provinciali parlano di tutt’altro scenario.

I controlli sono stati soltanto 611, un numero inferiore rispetto a quelli dei due giorni precedenti. Eppure, soltanto domenica, nella provincia di Pesaro e Urbino sono state denunciate ben 35 persone per essersi allontanate da casa senza una ragione, un dato che si aggiunge alle 84 denunce di venerdì e sabato (i dettagli). Numeri che dimostrano come si sia ancora ben lontani dall’effettivo recepimento delle norme vigenti, fondamentali per debellare il coronavirus quanto prima.

Ai 35 passeggiatori beccati domenica dalle forze dell’ordine viene contestata una violazione ai sensi dell’articolo 650 del codice penale. Di nuovo ‘intonse’ le attività commerciali: domenica ne sono state controllate 350, ma senza riscontrare alcuna irregolarità.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2020 alle 16:50 sul giornale del 24 marzo 2020 - 432 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, pesaro, provincia di pesaro e urbino, articolo, Simone Celli, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bigr





logoEV