Civitanova: Coronavirus, altra stretta del Comune: chiusura domenicale obbligatoria per supermercati e alimentari

1' di lettura 20/03/2020 - Stretta ulteriore sulle attività commerciali da parte dell’amministrazione comunale. Il sindaco Fabrizio Ciarapica ha firmato l’ordinanza con la quale domenica 22 e 29 marzo si chiudono tutti gli esercizi ad eccezione di farmacie e parafarmacie, panifici, pastai, edicole e tabaccai.

Farmacia e parafarmacie potranno essere aperte tutto il giorno, le altre attività solo fino alle ore 13. Ovvio che il provvedimento miri soprattutto ai supermercati e alle botteghe, unici altri esercizi commerciali cui è consentita l’apertura a livello nazionale, ma che proprio a causa della stretta imposta dall’emergenza stanno diventando troppo spesso pericolosi luoghi di assembramento.

C’è da dire che diverse attività avevano pensato da sole alla chiusura domenicale, in modo sia da limitare le possibilità di contagio e dare riposo al personale impiegato ma anche di dare modo di effettuare pulizie e sanificazioni più stringenti. Avevano già disposto la chiusura domenicale tanto i punti Tigre quanto l’Eurospin di via Cristoforo Colombo; il Cuore Adriatico, invece, aveva pensato a una apertura domenicale con orario 9-13, ma dovrà quindi chiudere del tutto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2020 alle 14:11 sul giornale del 21 marzo 2020 - 821 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bh5X