Civitanova: Un'altra palazzina sul lungomare sud, Iacopini rilancia: subito le osservazioni per fermare la variante

3' di lettura 09/03/2020 - Fare in fretta con le osservazioni per stoppare la variante che darà il via libera a una nuova palazzina sul lungomare sud.

La segnalazione arriva dall’ex 5 Stelle Pierpaolo Iacopini, che cerca di stimolare la discussione sulla variante, approvata nel consiglio comunale del 29 novembre, che trasforma in edificabile un lotto di proprietà privata sul lungomare sud, tra via Mazzini e via del Grappa. La questione è nota, lo stesso Iacopini un paio di mesi addietro aveva cercato di stimolare l’organizzazione di una assemblea pubblica sulla vicenda. Ma non se ne fece nulla. Oggi l’ex membro dei pentastellati civitanovesi ritorna sulla questione.

«L’area ex demanio pubblico, dove attualmente è presente il Cantiere Navale Santini, diventerà edificabile con un bel palazzotto di quattro piani, o alcuni dicono con varie leggi deroga anche cinque piani – spiega Iacopini in un lungo post su Facebook – la città perde una zona destinata a verde e parcheggi, il privato guadagna una zona edificabile. Il bello è che quando il privato ha acquistato dal demanio ha comprato una zona F che vale poco, essendo non edificabile destinata a servizi, ma si ritroverà una zona B con un alto indice di cubatura, che vale molto. La città ci rimette, il privato ci guadagna e anche molto».

Essendo stata depositata il 28 gennaio scorso, c’è tempo fino al 28 marzo per avanzare osservazioni sulla variante. «Invito tutti i cittadini in generale a mobilitarsi perché non è possibile assistere ad una tale scelta da parte dell’amministrazione comunale senza opporsi – rilancia Iacopini – in particolare faccio notare ai vicini confinanti che loro a mio giudizio subiranno un danno economico. Se un appartamento è vista mare vale attualmente tot. Se la vista è oscurata e non vedi più il mare, ma a dieci metri vedi il muro del palazzo di fronte, dal quale invece ora si vede il mare, il tuo appartamento vale molto meno del tot attuale! Fondamentale sarà quindi la presentazione di obiezioni in questa fase da parte dei vicini confinanti. Oltre che per bloccare la variante, tali obiezioni protocollate e messe agli atti saranno fondamentali anche per ulteriori sviluppi che si potrebbero avere, ad esempio ricorsi al Tar o altri enti pubblici di verifica dell’accaduto».

Il gruppo Futuro in Comune ha già annunciato che avanzerà delle proprie osservazioni.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 09-03-2020 alle 12:15 sul giornale del 10 marzo 2020 - 348 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bhm0





logoEV