counter

Civitanova: Volano stracci in maggioranza, Fratelli d'Italia affonda: fedeli alla maggioranza, ma noi all'oscuro della candidatura di Ciarapica

2' di lettura 01/02/2020 - Scaramucce con vista sulle elezioni regionali o scricchiolii in maggioranza? Il vicesindaco Fausto Troiani aveva bacchettato Fratelli d’Italia sulla questione dei parcheggi a pagamento sul lungomare (e non solo), ora il gruppo replica per le rime.

“Vogliamo rassicurare il vicesindaco che non è sicuramente stata Fratelli D’Italia a strumentalizzare i propri ruoli istituzionali per fini e ambizioni elettorali – scrivono i quattro consiglieri meloniani Ruffini, Caldaroni, Nori e Cavallo – così come riteniamo infondato il rilievo che ci è stato mosso rispetto ad un presunto atteggiamento settario all’interno della maggioranza consiliare ribadendo, anzi, la nostra lealtà e il nostro senso di responsabilità. Più volte siamo stati bersaglio di fuoco amico per non aver sostenuto alcune scelte ma, quando è accaduto, è stato perché non erano state sufficientemente condivise anche con la città”.

E nel consiglio comunale di venerdì sera l’ennesimo piccolo strappo è arrivato durante la votazione dell’articolo 26 del regolamento di polizia urbana, che ha visto il gruppo Fratelli d’Italia votare insieme all’opposizione per un emendamento che ne avrebbe modificato la struttura. “Siamo da sempre presenti e disponibili nei tavoli del confronto e del dialogo che auspichiamo più intenso e forte ed è questa l’occasione per invitare il sindaco a salire di nuovo in cabina di regia per lavorare agli obiettivi da raggiungere negli impegni assunti – rassicura il quartetto – abbiamo sempre avuto prima di tutto a cuore le sorti e il futuro della nostra città e non abbiamo certamente nulla contro le singole ambizioni quando sono frutto di condivisione e non contrastano con l’interesse di Civitanova”.

E qui la stoccatina al sindaco Fabrizio Ciarapica, reo di non aver condiviso col resto della maggioranza la sua volontà di correre per le prossime regionali. “Dobbiamo però evidenziare la nostra totale esclusione dal dibattito rispetto alla disponibilità che il nostro sindaco ha dato per candidarsi alla carica di presidente nelle prossime elezioni regionali, la cui notizia abbiamo esclusivamente appreso dalla stampa – chiude Fratelli d’Italia – continueremo a sostenere l’amministrazione lealmente per gli impegni assunti con i cittadini, non per altri scopi che nulla hanno a che vedere con il ruolo che la città ci ha conferito alle scorse elezioni comunali. Auspichiamo infine un rinnovato entusiasmo, un vero cambio di passo ed una reale concertazione su come organizzare i due anni e mezzo che ci separano dalla fine del nostro mandato”.






Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2020 alle 15:29 sul giornale del 03 febbraio 2020 - 3506 letture

In questo articolo si parla di politica, vivere civitanova, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bfME





logoEV
logoEV