Lotta agli sprechi alimentari, Movimento 5 Stelle Marche in pressing sulla regione

sprechi alimentari 2' di lettura 15/01/2020 - Applicazione e finanziamento delle norme in vigore contro lo spreco alimentare, il Movimento 5 Stelle Marche pungola la Regione. Approvata in Assemblea Legislativa all'unanimità, ieri 14 gennaio, una mozione a firma dei consiglieri Gianni Maggi, Piergiorgio Fabbri e Peppino Giorgini affinché vengano concretizzate le misure contenute nella legge regionale 32/17.

In particolare, gli esponenti pentastellati hanno impegnato il presidente Ceriscioli e la sua giunta «a stipulare accordi o protocolli d'intesa con gli operatori della distribuzione/vendita di prodotti alimentari e della ristorazione, e redigendo in tempo utile i relativi programmi annuali di intervento, e ad adottare tutte le azioni idonee a sensibilizzare le ATA provinciali ed i Comuni affinché applichino le agevolazioni tariffarie sull’importo della TARI a favore dei soggetti attuatori di azioni di contrasto allo spreco alimentare, come previsto dalla normativa vigente, sia a livello nazionale che regionale».

La legge è stata finanziata lo scorso anno con 158.000 euro, purtroppo non spesi, ma per il prossimo triennio 2020-22, in bilancio sono previsti 100.000 euro per ciascuna annualità, che ci si auspica vengano completamente utilizzati.

«Il Banco Alimentare – sottolinea il consigliere Fabbri - riporta che ogni anno il 15% della produzione alimentare viene sprecata. I dati riferiti al 2018 evidenziano che in Italia sono state distribuite oltre 90.400 tonnellate di alimenti recuperati, che hanno portato sollievo ad oltre 1,5 milioni di persone, mediante le attività realizzate da oltre 7500 strutture caritative convenzionate. Anche nella nostra regione sono presenti organizzazioni di volontariato che operano nel settore, ed il sostegno della Regione nella stesura di accordi con i distributori di generi alimentari ed i ristoratori potrebbe dare particolare impulso a queste meritevoli attività, che contribuiscono a concretizzare i principi dell'economia circolare, prevengono la produzione di rifiuti e soprattutto forniscono sollievo ai cittadini in difficoltà economica».


dal Movimento Cinque Stelle

Gruppo consiliare Regione Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2020 alle 12:55 sul giornale del 16 gennaio 2020 - 330 letture

In questo articolo si parla di attualità, movimento cinque stelle Marche, sprechi alimentari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be4p





logoEV