Marcozzi (FI): “Marche fanalino di coda tra le Regioni per l’utilizzo dei fondi europei. L’Amministrazione Pd si dimetta”

1' di lettura 05/01/2020 - Le Marche, con l’amministrazione a guida Pd, sta sprofondando e diventando sempre più la Cenerentola d’Italia. Apprendiamo infatti oggi l’ennesimo fallimento della giunta Ceriscioli. Le Marche, infatti, sono ultime tra le regioni italiane nell’utilizzo dei fondi europei Fesr e quintultima per i fondi Fse.

In un momento in cui si parla tanto dell’importanza di intercettare risorse da ogni fonte, in primis dall’Europa, per un territorio come il nostro martoriato dalla crisi economica e con le ferite del sisma ancora aperte, in cui in tanti a sinistra si riempiono la bocca di politiche di integrazione e di sviluppo, le Marche si collocano ultime in questa classifica stilata dal Sole 24 Ore: nelle annualità 2014-2020 a fronte di una dotazione di 585 ne ha certificati solo 120.

E ancor più grave, l’amministrazione è stata latitante non solo sui fondi per progetti di sviluppo a sostegno delle pmi, ma anche sui Fse, ossia quelli dedicati a indigenti e occupazione giovanile, Marche regione quintultima in Italia con soli 72 milioni spesi sui 288 disponibili. Siamo dinanzi a un chiarissimo esempio di incapacità amministrativa che pesa sulle spalle di tutti noi marchigiani e che dovrebbe spingere Ceriscioli e la sua giunta a dimettersi, prima delle elezioni, prima che nuovi loro errori imperdonabili affossino ancora di più le Marche.


da Jessica Marcozzi
Capogruppo regionale Forza Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2020 alle 16:44 sul giornale del 06 gennaio 2020 - 1891 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, politica, redazione, amministrazione, fondi, Forza italia San Benedetto del tronto, Fi Regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beIz





logoEV