counter

Fermo: Fermo: “Operazione Natale sicuro”. Sequestrati 11.5 chili di droga.

1' di lettura 16/12/2019 - Coltivavano e vendevano droga. Madre e figlio nei guai.

Nella serata di venerdì 13 dicembre, dopo un’attività di indagine imbastita dal Comando Provinciale di Ascoli Piceno portata avanti in collaborazione con il Nucleo Investigativo di Fermo e di Monterubbiano, sono stati tratti in arresto i responsabili del traffico illecito.

Si tratta di madre (P.M.) e figlio (L.V.), 61 e 29 anni, fermani, entrambi incensurati, abitanti nelle campagne tra Fermo e Monterubbiano, territorio ove svolgevano anche la loro attività illecita, ossia coltivazione, raccolta, imbustamento e commercializzazione di marijuana.
Recuperati dentro l’abitazione 11,5 chili di marijuana (oltre 30 le specie) da loro coltivata, diversi tipi di semi acquistati su Internet dall’Olanda e dalla Sicilia. Circa €5.000 il valore dei semi, 248 le buste di marijuana per un valore stimato di oltre € 120.000, lampade per l’essicazione, € 5.000 come frutto dell’attività di spaccio, due telefoni cellulari, computer e contabilità è quanto è stato sequestrato dai Carabinieri.
Quando i militari si sono recati nell’abitazione per procedere alla perquisizione madre e figlio hanno esercitato una forte resistenza.
La droga era in parte nascosta in un frigo posto al piano terra del rustico usato per lo stoccaggio del materiale stupefacente e in parte all’interno di cartoni posti su di uno scaffale.
La madre è ora agli arresti domiciliari mentre il figlio è stato associato presso la Casa Circondariale di Fermo.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 16-12-2019 alle 12:50 sul giornale del 17 dicembre 2019 - 215 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, coltivazione di marijuana, arrestati dai carabinieri, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bd9h





logoEV
logoEV