counter

Pesaro: In piazza la pizza Rossini da record, Ricci: "Piatto da esportare, grande successo per il festival"

pizza Rossini da record 1' di lettura 29/09/2019 - Matteo Ricci farcisce la Pizza Rossini da 50 metri con le ultime uova, nella giornata conclusiva del festival in piazza del Popolo. All’opera sei studenti della quinta B del Santa Marta, supervisionati dal professore Paolo Tombari e dall’esperto Giovanni Melis.

Sul posto anche l’amministratore unico di Pesaro Parcheggi Luca Pieri e il deus ex machina Ugo Betti, oltre a Marco Perugini e Massimiliano Santini. Duecento chili di impasto, 400 uova, 80 litri di passata di pomodoro e 20 chili di maionese. Per arrivare all’estensione da record, grazie al ‘forno a tunnel’ targato Italforni. Contributi all’impresa anche da TreValli e Forniture Alimentari Ceccaroli, per il festival che continua ad alimentare il richiamo. Il sindaco in serata premia i vincitori dei concorsi.

Nel frattempo va avanti con la linea: «Grazie ai ragazzi dell’Alberghiero, a Italforni e a tutti gli sponsor – ha detto il sindaco -. La pizza Rossini è diventata un piatto da esportare. Il festival catalizza tanta gente, facendo lavorare il centro storico. E valorizza un pezzo della nostra economia, fatta di ristoranti e pizzerie nello specifico».

La maxi Rossini andrà agli enti benefici della città, mentre Italforni donerà un forno al Santa Marta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2019 alle 20:12 sul giornale del 30 settembre 2019 - 564 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ba7L





logoEV
logoEV