Ancona: Chiedevano offerte a favore di bambini disabili. Truffa sventata dalla Polizia in Corso Garibaldi

2' di lettura 22/05/2019 - Chiedevano offerte a favore di bambini disabili, o meglio i proventi sarebbero andati per aprire un'associazione. Truffa sventata dalla Polizia ad Ancona in Corso Garibaldi. Tre rumeni nei guai

Chiedevano offerte per aprire un'associazione che si prendesse cura dei bambini disabili, non udenti o svantaggiati. Ma la loro era una vera e propia truffa ai danni di ignari cittadini anconetani. E' così che questa mattina intorno alle 11.30, nel corso dei servizi di controllo del territorio, gli Agenti delle Volanti sono incappati nei tre romeni, dai 23 ai 28 anni, che erano giunti in Italia da pochi giorni e oggi, ironia della sorte, di nuovo allontanati dal Comune di Ancona con tanto di Foglio di Via.

Il trio si trovava in Corso Garibaldi quando stavano tentando l'ennesima truffa con un preciso modus operandi: si avvicinavano alla vittima, di solito, persone anziane o ragazzi e, muniti di cartellina ed uno stampato idoneo ad indurre in errore, proponevano loro di fare un'offerta per aprire una sedicente associazione per i bambini non udenti, disabili e poveri. Nel corso del controllo gli agenti effettuavano gli accertamenti sui documenti romeni e sulla presunta associazione pubblicizzata da un foglio a colori ove, non a caso, erano riportati i simboli dei disabili e la bandiera italiana, appurando l'inesistenza di tale associazione.

Sempre nello stesso documento veniva riportato un finto indirizzo di un conto corrente e le quote versate dai passanti, anch'esse con molta probabilità false, attese le somme di denaro riportate: dai 30, 50, 100 euro, che servivano per convincere le ignare vittime.
"Vede - dicevano i tre truffatori alle vittime - alcuni hanno versato anche 100 euro!". Così per convincerli ad aprire il portafogli.

Ma un avolta smascherata la truffa gli agenti li hanno accompagnati in Questura per gli accertamenti e denunciati per tentata truffa aggravata dall'aver approfittato di circostanze di tempo e di luogo o di persona, anche in riferimento all'età tali da ostacolare la pubblica o privata difesa. Sequestrati anche un centinaio di euro provento dell'attività di truffa.






Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2019 alle 15:20 sul giornale del 23 maggio 2019 - 716 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Mr