counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Droga, perquisizioni e sequestri in tutta la provincia maceratese. 6 denunce per spaccio

1' di lettura
705

carabinieri
Nel corso della mattinata di lunedì, a Tolentino, Macerata, Corridonia, Morrovalle e Potenza Picena, i Militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Tolentino, nell'ambito dell'attività antidroga sul territorio, hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti 6 cittadini italiani (5 uomini e 1 donna), di età compresa tra i 26 e i 45 anni, residenti nei Comuni sopracitati, (di cui molti disoccupati e già noti ai Carabinieri).

L'operazione in collaborazione durante la fase esecutiva con il personale delle stazioni dipendenti dei Carabinieri nonché dai Militari del Nucleo Investigativo – Reparto Operativo Macerata, dalle Compagnie Carabinieri Macerata, Civitanova Marche e Bologna Centro, oltre al servizio cinofilo Compagnia Guardi di Finanza Civitanova Marche.

Nella complessa, ininterrotta ed articolata attività volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Tolentino hanno individuato i sopracitati non solo quali venditori di sostanze stupefacenti alla popolazione giovanile di Tolentino e i Comuni di questa giurisdizione, ma anche popolazione, prevalentemente giovanile, nell'intera provincia di Macerata.

Nel corso delle perquisizioni personali e domiciliari delegate dall'Autorità Giudiziari di Macerata che accoglieva interamente ipotesi investigative carico prevenuti, i Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro complessivamente:
- 50 grammi di marijuana;
- 50 grammi di hashish;
- 5 grammi circa di cocaina, già divisa in dosi;
- 5 grammi circa di ketamina, già divisa in dosi;
- 2 cellulari;
- 2 agendine utilizzate per annotare clienti, quantità e prezzi della droga venduta;
- 760,00 euro in contanti, ritenuti provento di illecita attività di spaccio;
- bilancini e materiale atto al confezionamento di sostanza stupefacente.

Indagini tutt'ora attivamente in corso. Autorità Giudiziaria informata dal locale N.O.R.M. che procede.



carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 30-04-2019 alle 15:58 sul giornale del 02 maggio 2019 - 705 letture